SEI IN > VIVERE ITALIA > SPORT
comunicato stampa

Terzo giorno per la vela italiana alla Acura Key West

2' di lettura
2108

joe fly key west
Terza giornata di regate nelle acque cristalline della Florida. Temperature decisamente sotto la media e vento intorno ai 12-18 nodi, molto instabile, hanno caratterizzato le due prove svolte oggi sui tre campi di regata dell’Acura Key West 2009.

Il primo start della classe Farr 40 è stato dato come di consueto alle 10.30, ora locale (le 16.30 ora italiana). L’equipaggio Joe Fly, desideroso di recuperare il terreno perso ieri, parte molto bene, mantenendosi sempre nelle prime posizioni, ma Barking Mad non molla mai la testa del gruppo e infila un primo. Seguono Joe Fly e Flash Gordon, di Helmut Jahn. La seconda prova si apre con una partenza da manuale, Joe Fly stacca subito il gruppo di un paio di lunghezze e boa dopo boa allunga il vantaggio su Barking Mad e Convexity, di Donald Wilson, tagliando il traguardo davanti a tutti. Giornata no per Mascalzone Latino, che raccoglie una penalità per partenza anticipata e scende in terza posizione overall con un nono e un decimo posto. Il nuovo leader è il campione 2008 Barking Mad, con Terry Hutchinson alla tattica.


Seconda piazza per Joe Fly, ad 8 punti di distanza. Anche sul campo Melges 24 non sono mancate le soddisfazioni oggi, con un bel primo posto nella seconda prova. Meno bene la prima, dove ci siamo fermati in ottava posizione. I risultati sono stati un po’ altalenanti per tutto il gruppo, il più costante è sicuramente Uka Uka, che anche oggi ha agguantato un primo e un secondo e si mantiene primo overall. Blu Moon di Franco Rossini chiude con un settimo e un sesto posto, conservando comunque la seconda posizione, a 12 punti da Uka Uka. Joe Fly risale dal quarto al terzo posto scavalcando Giacomel Audi “Le due regate di ieri sono state piuttosto difficili”- ha raccontato il tattico Diego Negri “ con vento oscillante .


Nella prima regata siamo rimasti chiusi sul lato sinistro del campo, mentre dal centro il gruppo di testa allungava il vantaggio. Nella seconda prova l’aria è calata e la direzione si è stabilizzata. Siamo riusciti a incrociare subito, girando primi alla boa di bolina e allungando nella poppa. Il finale è stato un testa con Uka Uka, risolto in favore di Joe Fly.” Nella classe Melges 32 Calvi Network è quinto con un quinto e un settimo posto di giornata. Scende all’ottavo posto in classifica generale Bitipi, con un decimo e un quindicesimo.





joe fly key west

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 23 gennaio 2009 - 2108 letture