SEI IN > VIVERE ITALIA > SPORT
comunicato stampa

La vela italiana alla Acura Key West: 4° giorno

2' di lettura
2435

Si è conclusa un’altra giornata di regate nelle acque di Key West, Florida. Le prove disputate ieri sono state due, in condizioni di vento più leggero, intorno ai 10-12 nodi, molto oscillante.

Nella classe Farr 40, la prima prova ha visto Joe Fly girare bene la boa di bolina, in prima posizione, ma perdere velocità nel corso della regata. Primo al traguardo è Nanoq, di S.A.R. Principe Fredrik di Danimarca, seguito da Barking Mad di Jim Richardson e Mascalzone Latino di Vincenzo Onorato. Joe Fly chiude quarto.


La seconda prova è stata caratterizzata da continui salti del vento, con riposizionamento del campo di regata. Joe Fly parte con qualche incertezza, Goombay Smash e Mascalzone Latino si portano subito in testa. Joe Fly effettua un bel recupero fino a chiudere sesto, mentre Barking Mad perde posizioni e taglia il traguardo nelle retrovie.


Primo sulla linea è Goombay Smash, seguito da Mascalzone Latino e Convexity. Da segnalare una protesta presentata da Joe Fly contro Mangusta Risk e Convexity, per un ingresso forzato in boa mure a sinistra., che ha portato alla squalifica dei due team. La classifica vede Barking Mad in prima posizione, seguito a tre punti di distanza da Mascalzone Latino e da Joe Fly, a due punti dal secondo. Nella classe Melges 24, WTF di Alan Field vince la prima prova, seguito da Joe Fly e da Blu Moon di Franco Rossini.


La seconda prova va a Blu Moon, molto costante nonostante la giornata fosse di difficile interpretazione. Secondo si è piazzato Uka Uka di Lorenzo Santini, capace di rimontare un passaggio poco azzeccato nella prima boa di bolina. Joe Fly segna un quinto che sta un po’ stretto perché dopo essere passati in testa alla prima boa, non siamo riusciti ad amministrare il vantaggio.


La classifica generale rimane invariata: domina Uka Uka, che scarta un quinto come peggior risultato. Segue Blu Moon, a 7 punti di distanza, e Joe Fly, a 6 punti dal secondo. Nel campionato per squadre internazionali, al vertice ci sono le due formazioni italiane. Italia 2 (Mascalzone Latino, Uka Uka Racing e Bitipi) precede Italia 1 (Joe Fly e Calvi Network).





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 24 gennaio 2009 - 2435 letture