SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Giovani fidanzati tentano il suicidio per amore

1' di lettura
2372

cuore

Due giovani fidanzatini di origini indiane, ma residenti in Veneto, hanno tentato di togliersi la vita ingerendo del veleno. L\'atto era una manifestazione contro le loro famglie.

Segno di protesta contro le famiglie, dunque, alla base dell\'estremo gesto di due giovani ragazzi. Lui di 20 anni, operaio, vive a Zimella (Verona), lei ne ha 15 e abita con la famiglia a Montebello (Vicenza), hanno tentato il suicidio ingerendo soda caustica mescolata a succo di frutta. La causa, l\'ostilità delle proprie famiglie, entrambe indiane, ad osteggiare la loro relazione. E\' accaduto in Veneto.


I due giovani hanno raggiunto in auto Camisano e hanno ingerito il cocktail di soda caustica e succo di frutta. Colto da malore, il ragazzo ha chiesto aiuto.


Ora, i due giovani fidanzatini, di 20 e 15 ani, si trovano ricoverati in prognosi riservata, rispettivamente, negli ospedali di Padova e Vicenza. Le loro condizioni sono gravi ma preoccupano soltanto quelle del ragazzo, in pericolo di vita, al contrario della ragazza.



cuore

Questo è un articolo pubblicato il 06-03-2009 alle 00:59 sul giornale del 05 marzo 2009 - 2372 letture