SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Rassegna stampa ristagnante

4' di lettura
6068

Tra i sempre più gravi problemi sul lavoro, virus intestinali arcigni ed altre rogne, sto periodo mi sento poco bene… Se poi mi rivolgo al mondo esterno per un po\' di conforto, peggio mi sento: anche questa settimana i media ci hanno tempestato delle solite brutte notizie, cronaca nera, revisioni delle stime di crescita al ribasso ed indicatori socio-economici sempre più desolanti.

Fortunatamente però c\'è chi mi tranquillizza: sono soltanto illazioni e congetture dei soliti corvacci del malaugurio, catastrofisti professionali che cercano solo di spaventare la gente (a quale scopo poi?). In questo clima apocalittico volte persino il fido Tremonti cede al pessimismo, ma fortunatamente basta una tiratina d\'orecchi e subito si torna a sperare.
\"Catastrofismo im-mediatico\"

Infatti il nostro Governo, per affrontare quella che, comunque, non è una crisi grave, presenta una lista di contromisure di ampio respiro: lavori pubblici di fondamentale importanza (il Ponte sullo Stretto, a cui seguirà un\'altrettanto utile Piramide ad Arcore ed una ecologicissima Muraglia lungo le coste per tenere lontani i clandestini) ed una bella deregulation selvaggia dell\'edilizia (visto che i giovani ormai non possono più permettersi di comprare casa, lasciamo almeno che i loro anziani genitori gli costruiscano una bella stanzetta sul terrazzo). Sul “progetto casa”, il Premier stesso ha voluto chiarire il suo pensiero: esso consentirà \"a chi ha una casa e che, nel frattempo ha ampliato la famiglia perché i figli si sono sposati e hanno dei nipoti, di aggiungere una stanza, due stanze o due bagni con servizi annessi alla villa esistente\". Mi sembra di capire che non si rivolga esattamente al pensionato in un condominio, bensì ad una persona anziana che vive in una villa circondata di ampi spazi, potenzialmente espandibile ad oltranza per ospitare i molteplici figli e nipoti... Secondo voi, a chi si riferisce???
\"Una dependance in Sardegna per tutti!\"

L\'idea balzana di ridursi lo stipendio o rinunciare ad alcuni dei molti privilegi, lanciata da alcuni parlamentari dell\'opposizione, è stata subito stroncata: i nostri parlamentari hanno già rinunciato per beneficenza allo sconto al bar-ristorante del Parlamento, adesso gli tocca di nuovo pagare € 2.50 per una porzione di roast-beef, vogliamo ridurli alla fame???
\"Cronache dalla foresta di Sherwood\"

Purtroppo l\'ottimismo generale non ferma l\'ondata terribile di stupri e violenze su donne e bambini, nonostante i ripetuti divieti da parte dei nostri politici, forse perché chi usa violenza non è altro che un animale e quindi non sa leggere o non capisce il burocratichese. Le forze dell\'ordine si stringono nelle spalline: non ci sono fondi neppure per mandare gli agenti in pattuglia, i principali distributori di benzina non fanno più credito e dalle pistole d\'ordinanza ormai esce solo il fumetto con scritto BANG. Fortunatamente ci sono i volontari delle ronde che aiutano a mantenere l\'ordine, a meno che non si trovino di fronte gente indesiderata come immigrati in pacifica fiaccolata o volontari dei centri sociali... A Padova è successo ed i due gruppi sono venuti alle mani. Mancando le forze di polizia, sorge spontanea una domanda: \"chi farà la guardia ai guardiani?\"

Basta, urgono assolutamente un\'aspirina ed una buona notizia... spulciando e rovistando alla fine quest\'ultima l\'ho trovata: la NASA ha lanciato nello Spazio il telescopio Keplero, che cercherà per 4 anni pianeti simili alla Terra, dalle parti delle costellazioni del Cigno e della Lira (ecco, io forse non sprecherei tanto tempo nella zona della Lira, ma vabbè). Si segnalano già le prime proteste della Lega, assai poco uforica all\'idea che questo \"censimento planetario\" ci porti una nuova ondata di immigrazione... e magari i nuovi arrivati non avranno neppure le impronte digitali!!!
In fondo, chi è E.T.? Un altro clandestino che non possiamo rispedire a casa!


Questo è un articolo pubblicato il 10-03-2009 alle 17:25 sul giornale del 10 marzo 2009 - 6068 letture