SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Parte il progetto Rete dei Festival aperti ai giovani

2' di lettura
2051

giovani

Connettere tra loro 17 festival radicati nel territorio, potenziandone le esperienze e la condivisione di conoscenze per valorizzare, anche grazie alla contaminazione culturale, la creatività dei giovani artisti italiani e offrire opportunità formative accessibili a chi aspira a cimentarsi in contesti artistici. É quanto propone il progetto “Rete dei Festival aperti ai giovani”, promosso dal Ministro della Gioventù e l’Associazione nazionale dei comuni italiani (Anci).

In Italia sono attive diverse rassegne innovative che nel corso degli anni hanno saputo ben coniugare l’aspetto spettacolare con l’approfondimento culturale, ponendo enfasi sulle peculiarità territoriali. Quest’ultimo aspetto ha permesso una partecipazione importante dei cittadini durante i festival, sottolineandone anche il ruolo di potenti veicoli promozionali del territorio.


“Rete dei Festival” vuole promuovere, accanto a queste realtà artistiche così ben radicate, attività innovative che siano polo di attrazione e coinvolgimento per giovani, sia sul piano della valorizzazione dei talenti, sia per la qualificazione dell’offerta culturale a loro destinata. Ognuno dei festival, infatti, amplierà la sua offerta con nuove sezioni collaterali dedicate ai giovani e sarà inserito in un circuito di bandi, concorsi, workshop, spettacoli, corsi, esibizioni live, incontri con artisti di fama internazionale. Formazione e condivisione delle esperienze quindi, ma anche opportunità per tanti giovani di farsi conoscere in un contesto culturale ricettivo. L’insieme di queste iniziative (17) comporrà un calendario nazionale coordinato, da promuovere in maniera complessiva.


L’Anci garantirà il coordinamento di tutte le iniziative promosse anche grazie ad una piattaforma web dedicata che raccoglierà le esperienze, i contributi e le perfomances artistiche dei giovani coinvolti nei singoli festival. Il sito, progettato secondo i canoni del web partecipativo, sarà un luogo aperto all’interazione e utile strumento per misurare l’effettiva riuscita del progetto. Oltre alla finestra aperta in rete, è nel territorio che si avrà il ritorno più significativo. Come hanno spiegato, nel corso della conferenza stampa di presentazione del progetto, esponenti istituzionali delle città ospitanti le rassegne.


Per il “Lucca Comics”, ha spiegato l’assessore alle Politiche giovanili del Comune di Lucca Letizia Bandoni, “uno specifico concorso sarà proprio dedicato ai giovani, che avranno l’opportunità di frequentare uno stage di altissimo livello e di vedere i loro lavori inseriti nella pubblicazione dedicata al centenario della nascita del Corriere dei Piccoli”. Più a Sud gli fa eco il sindaco di Lecce Paolo Perrone che, nell’ambito del “Festival dell’Energia”, preannuncia la creazione dello ‘Spazio innovazione’, all’interno del quale giovani ricercatori potranno presentare i loro progetti all’attenzione delle più grandi multinazionali del settore energetico.



giovani

Questo è un articolo pubblicato il 12-03-2009 alle 03:02 sul giornale del 11 marzo 2009 - 2051 letture