SEI IN > VIVERE ITALIA > SPORT
articolo

Motocross: la lotta fisica e psicologica non si è esaurita con Ponte a Egola

3' di lettura
3216

start

La lotta fisica e psicologica non si è esaurita con Ponte a Egola, infatti per il Final Round degli Internazionali d’ Italia 2009 di Gazzane di Preseglie, domenica 15 Marzo, si riapre il discorso sul concetto che in chiave mondiale ognuno vuol dimostrare fin da subito di essere il migliore.

Il Gruppo Sportivo Galaello sta approntando ed ottimizzando ogni minimo particolare, per poter ospitare al meglio partecipanti e pubblico a quella che, prima di tutto, dovrebbe essere una festa per il Motocross made in Italy. Infatti, per questo Quarto Round è confermata la partecipazione di team e piloti che già la settimana scorsa hanno infiammato gli appassionati italiani. Si comincia con la presenza di Yamaha Red Bull De Carli con Cairoli, sempre più in forma, e Tanel Leok (EST), leader in classifica, a contendersi il titolo. In questa lotta potrebbe inserirsi il campione del mondo Philippaerts (Yamaha Monster), mentre è ormai fuori dai giochi lo sfortunato compagno di team Coppins (NZE). Oltre a loro si sono dati appuntamento agli Internazionali anche Strijbos (BEL) e De Reuver (BEL) (Honda Martin Racing), insieme a De Dycker (NED) e Ramon (BEL) (Suzuki Teka Europe). Finalmente ci sarà l’ esordio per lo spagnolo Barragan (KTM Silver Action), che, pronto a dire la sua, andrà ad affiancare il compagno di squadra Krestinov (EST).


Come sempre saranno presenti Salvini, in continuo miglioramento, e Martin (FRA) per Husqvarna Tecno B. Anche Aprilia Racing con Bill (SUI) e Priem (BEL), e TM Racing con Thain e Aigar Leok (FRA) vorranno dimostrare che il lavoro per lo sviluppo della moto, fin qui svolto, ha portato buoni frutti per il proseguo della stagione. Nella MX2 ci sarà il debutto dell’ americano Osborne (UTAG Yamaha), ed il ritorno del francese Paulin Gautier (Kawaski Bud Racing), già terzo a Montevarchi. La partita per il titolo vede il russo Bobryshev (Yamaha Van Beers), leader in classifica generale, pronto a difendersi dagli attacchi dei suoi inseguitori: Guarneri (Yamaha Ricci Racing), a soli 4 punti, e Monni (Yamaha 3C Racing) a 19 lunghezze. Dovrà anche guardarsi da outsider come Lupino (Yamaha Red Bull De Carli), Aubin (FRA - Yamaha Ricci Racing), Chiodi e Izoird (FRA) per Suzuki Valenti Motocross, sempre pronti ad inserirsi nella lotta al vertice.


Per quanto riguarda l’ Under 18, D’ Angelo (Aldini Racing) è ancora primo in classifica pur non avendo brillato a Ponte a Egola. Al suo inseguimento per il titolo ci sono nell’ ordine Valente (Pardi Racing), sorprendente dominatore sul fango toscano, Dal Vecchio (Massignani Racing) e Pellegrini (Team Castellari). Ancora una volta l’ Italia ospiterà gare ad alti contenuti tecnici ed agonistici, soprattutto per merito degli interpreti già visti all’ opera fino ad ora. Sarà anche un momento di bilanci per squadre, moto e piloti: conferme per alcuni e bocciature per altri.


Per quanto riguarda l’ edizione degli Internazionali del 2009, si tratta già di una promozione a pieni voti, grazie alle notevole presenze incrementate sia in termini di spettatori che di partecipanti.



start

Questo è un articolo pubblicato il 13-03-2009 alle 01:06 sul giornale del 12 marzo 2009 - 3216 letture