SEI IN > VIVERE ITALIA > SPORT
articolo

Motocross: ultino appello agli Internazionali di Italia

4' di lettura
2592

Cairoli

La tensione sale per un’ altra preannunciata sfida tra numeri uno, tra i migliori piloti che il Motocross può vantare a livello Mondiale.

Le emozioni non si sono esaurite in Toscana, anzi ce ne saranno di ancora più forti: dopo l’ esordio dei team ufficiali, è giunto il momento dei verdetti, che decreteranno i vincitori del campionato ed i favoriti del Mondiale. Sebbene per molti di loro questa gara non sia un obbiettivo perentorio, sicuramente vincerla significherà ritagliarsi un vantaggio psicologico, oltre che fisico, certificando un miglior stato di forma nei confronti dei diretti avversari per la corsa al titolo Mondiale. Per il Final Round di questa edizione 2009 degli Internazionali d’ Italia a Gazzane di Preseglie, nel paddock si ripropone il ritornello per cui, in chiave mondiale, questa prova è considerata una tappa di avvicinamento e rodaggio, sebbene poi, in pista, ognuno voglia dimostrare di essere il migliore.


La classifica dell’ MX1 prevede lo scontro al vertice fra i due piloti di Yamaha Red Bull De Carli: Tanel Leok, primo con 122 punti, e Cairoli, secondo a 19 lunghezze. Grandi speranze e grande voglia di riconfermare il titolo dello scorso anno per il siciliano di Patti, legittimando il lavoro di sviluppo della moto e di recupero fisico fin qui fatto. L’ estone, invece, dovrà dimostrarsi ancora una volta solido e regolare per mantenere la testa fino in fondo. Per KTM Silver Action ci sarà finalmente il debutto italiano di Barragan (ESP), a rimarcare le ambizioni mondiali della casa austriaca, fino a questo momento sulle spalle del combattivo Krestinov (EST).


Questo è solo la ciliegina finale su una torta che comprende un parco di piloti stranieri mai visto agli Internazionali, soprattutto perché capitanati da gente del calibro di: Strijbos (BEL) e De Reuver (BEL) - Honda Martin Racing; De Dycker (NED) e Ramon (BEL) - Suzuki Teka Europe; Salvini e Martin (FRA)- Husqvarna Tecno B; Coppins (NZE)- Yamaha Monster; Bill (SUI) e Priem (BEL)- Aprilia Racing; Thain (FRA) e Aigar Leok (EST)- TM Racing. Tra le MX2, la lotta per il titolo è racchiusa fra un manipolo di italiani, vista la probabile assenza del russo Bobryshev, leader in classifica. In vantaggio è Guarneri (Yamaha Ricci Racing) con 118 punti, seguito da Monni (Yamaha 3C Racing) a 15 lunghezze di distanza e Chicco Chiodi (Suzuki Valenti Motocross) il quale, con 97 punti in classifica, potrebbe provare una zampata da campione sulla sua pista di casa a Gazzane. Senza dubbio se la dovranno vedere con l’ americano Osborne (UTAG Yamaha) e col francese Paulin Gautier (Kawaski Bud Racing), pronti a legittimare le loro ambizioni mondiali con una vittoria agli Internazionali; senza dimenticare gli altri transalpini del calibro di Aubin (Yamaha Ricci Racing) e Izoird (Suzuki Valenti Motocross).


L’ Under 18 è il campionato più in equilibrio di tutti, niente sembra scontato e questi ragazzi sono pronti a darsi battaglia sia per la classifica di giornata che per quella di campionato. Non sono molti i conti da fare, neanche per D’ Angelo (Aldini Racing), sebbene egli parta con il vantaggio del pronostico, in virtù delle convincenti vittorie ottenute fin’ ora e dei 128 punti accumulati in classifica. Dietro di lui ci sono nell’ ordine Valente (Pardi Racing) con 115 punti, seguito da Dal Vecchio (Massignani Racing) a 3 lunghezze e da Pellegrini (Team Castellari) a 4 punti.


Ormai manca veramente poco all’ ultimo atto di questo campionato: grande afflusso di pubblico e grandi nomi in pista, per una miscela magica di spettacolo ed agonismo. La bandiera bianca degli ultimi giri è pronta a sventolare sugli Internazionali 2009, ma prima degli scacchi dell’ arrivo, saranno le emozioni, l’ agonismo, la velocità e la tecnica, che questi piloti metteranno in pista ancora una volta, ad esaltare la gente ed a stabilire chi sarà il dominatore di questa edizione.



Cairoli

Questo è un articolo pubblicato il 15-03-2009 alle 02:57 sul giornale del 14 marzo 2009 - 2592 letture