SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Tim Berners-Lee: con Internet la privacy a rischio

2' di lettura
2110

Il fondatore del web, Tim Berners-Lee è chiato: i navigatori della Rete corrono sempre più il rischio che governi e aziende monitorino i siti che loro visitano per realizzare un profilo delle loro attività.

Berners-Lee prevede che la Rete si espanderà ulteriormente, nei prossimi anni: i cellulari diventeranno lo strumento principale per accedere al Web e le pareti delle nostre case saranno ricoperte di schermi connessi alla Rete che potranno essere controllati con le mani.

Ma Berners-Lee mostra anche una certa preoccupazione, sia perché attualmente solo il 20% della popolazione mondiale è connessa alla Rete, sia per i rischi legati alla violazione della privacy dei navigatori Web.

\"Il Web non è ancora del tutto compiuto, è solo la punta dell\'iceberg. Sono convinto che i nuovi cambiamenti colpiranno ancor più il mondo\".



Questo è un articolo pubblicato il 16-03-2009 alle 21:00 sul giornale del 16 marzo 2009 - 2110 letture