SEI IN > VIVERE ITALIA > SPORT
articolo

Motocross: Enduro, il tricolore major fiorisce in pedana a Sanremo

5' di lettura
2658

FAUSTO SCOVOLO

Ai nastri il tricolore major 2009. Domenica 29 marzo attesi nella suggestiva cittadina 300 piloti «Over33» che si sfideranno nei comprensori fioriti della Riviera di Ponente.

In questo quarto tiepido week- end di marzo, dopo gli Assoluti (07-08/03) e l’ Under23 e Senior (15/03), tocca ai piloti «Over 33» salire in pedana e tagliare i nastri della stagione ’09. Decisamente scenografico il contesto visto che sarà la soleggiata Riviera di Ponente ed il sua più rinomato comune di Sanremo abbigliato a primavera con giardini lussureggianti, aiuole dai mille colori e piante tropicali che crescono rigogliose nei parchi cittadini, a dare il benvenuto domenica 29 marzo ai 300 piloti.


Dopo gli Assoluti d’ Italia del 2006 e l’ eccellente tappa Under23 e Senior corsa lo scorso aprile, la Città dei Fiori (rinomata per la coltivazione dei fiori da cui deriva tale appellativo) famosa per il Casinò municipale, costruito nel 1905 ed il Festival della Canzone Italiana, si appresta ad accogliere la prima della quattro tappe di campionato, una in meno considerato il successo registrato nel 2008 con l’ introduzione di una tappa con 2 giornate di gara quest’ anno attesa a Bussi sul Tirino il 12 e 13 settembre. Chiamati in regia i volenterosi uomini del moto club Sanremo che anche quest’anno godranno dell’ appoggio degli amici dei club Gentlemen Bordighera e Valle Argentina.


La stimata città del Festival della Canzone Italiana già da sabato 28 sentirà echeggiare la musica dei motori a 2 e 4 tempi. A partire dalle ore 10.00 fino alle ore 17.00 (con pausa dalle 12 alle 14) si svolgeranno infatti le operazioni preliminari e come di consueto area logistica, partenza e segreteria si concentreranno nei pressi del Mercato dei Fiori (il più importante centro di commercializzazione floricola dell’ Europa meridionale e del bacino del Mediterraneo) di Valle Armea alle porte della città. La gara sanremese si svolgerà su un percorso di 60 km da ripetere per 3 volte con 2 prove speciali al giro. La prima che affronteranno i piloti dopo essere scesi dalla pedana di partenza è il Cross- Test situato sul litorale di Arma di Taggia adagiato per 2 km. sulla sabbia, dove lo scorso anno si fronteggiarono i colleghi più giovani Under e Senior.


Dopo un’ ora circa faranno tappa al Controllo Orario al quale seguirà dopo una ventina di minuti il secondo ed ultimo Cross- Test, ricavato in gran parte sullo storico e naturale crossodromo di Beuzi con annessi fuoripista fetucciati per poi approdare in zona paddock. Precisiamo che anche in terra sanremese, come nelle prova inaugurale degli Assoluti sarà presente il Racing Medical Team (RMT) un gruppo di medici torinesi qualificati con la passione delle due ruote in grado di fornire servizio in gara e soprattutto lungo il percorso. Grandi cambiamenti nelle liste dei partenti che si presenteranno in pedana di partenza con strategici cambi classi e nuove casacche pronte a schierarsi nella parte alta della classifica con i senatori pronti a riconfermarsi e nuovi arrivati decisi a dominare. La elite non vedrà al via il titolo in carica Fausto Scovolo che cederà il potere al ligure Giuseppe Gallino (Gas Gas).


La M1 orfana del suo campione Feltracco, apre uno spiraglio verso il vice Niccolò Zanchi (HM Honda) che dovrà far attenzione a piloti del calibro di Andrea Cabass (HM IL Cross), Marco Brioschi (HM Honda) e le new entry come Simone Zanon (Yamaha) e Marco De Rocchi (KTM). Anche quest’ anno si prospettano lotte a cardiopalmo nella M2 nonostante il campione in carica Occhiolini sia passato d’ età in X2, ci sarà il plurititolato Marco Feltracco (Husqvarna) a candidarsi per il titolo e come lui un altro campione in carica (M3) Riccardo Giannettoni che quest’ anno porterà in gara una BMW. Occhi puntati su Pierluigi Surini (Aprilia), ma anche sul nuovo arrivato Jacopo Petruzzi (HM Honda) ed il ritrovato Ivo Zanatta (Yamaha).


Lotta tra titani anche nella M3, dove se la giocheranno sicuramente Andrea Prataiola (Beta), Carmelo Mazzoleni (KTM) e Cristian Spreafico (Hm- Honda). Nella X1 si conferma uomo da battere il tricolore Fabrizio Hriaz che si ripresenta in sella ad una Suzuki, marca che ha permesso al triestino di aggiudicarsi il titolo nel 2005 e 2006. A contrastare la corsa al titolo il piacentino Alessandro Tramelli (HM TRS) Massimiliano Siragusa (KTM) e Marco Franceschetti (Suzuki). Nella X2 avrà sicuramente vita dura il titolo in carica Roberto Cesareni (Suzuki) visto l’ arrivo del veloce Fabio Occhiolini per la prima volta schierato con l’ Aprilia bicilindrica.


Nella X3 ci riprova il tricolore Mauro Moretto (KTM) che si troverà a lottare ancora una volta con Luca Gandolfo (Husqvarna). Terzo incomodo Daniele Giustelli (Gas Gas).Tra gli intramontabili riders della Veteran, da segnalare la presenza di ben 47 iscritti, resta da battere il plurititolato Angelo Signorelli (Yamaha) 250 4t mentre Gualtiero «Brissa» Brissoni (Aprilia) visto l’ assenza del campione Marco Elmi sfiderà la fortuna e tenterà nuovamente la scalata al titolo, a contrastarlo ci proverà Remo Fattori (KTM) ed il campionissimo Alessandro Gritti (HM Honda) dando vita ad un enduro d’ altri tempi.



FAUSTO SCOVOLO

Questo è un articolo pubblicato il 26-03-2009 alle 18:00 sul giornale del 27 marzo 2009 - 2658 letture