SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Londra: no-global contro il G20

2' di lettura
2724

“La gente prima di tutto”. Questo lo slogan dei manifestanti di Londra, scesi in piazza sabato in migliaia per il primo corteo di protesta alla vigilia del G20, previsto per il prossimo 2 aprile. Arrabbiati, ma non violenti, i manifestanti hanno sfilato pacificamente per le strade di una capitale blindata.

Secondo le stime della polizia, si sono mobilitate 35mila persone, scese in piazza per protestare contro il capitalismo e la globalizzazione. Tutto si è svolto senza incidenti di sorta in un\'atmosfera meno tesa del previsto. La marcia è iniziata alle 12, partendo da Victoria Enbankment, sulle rive del Tamigi per concludersi con un mega comizio a Hyde Park.

Tra i manifestanti, diversi esponenti delle Ong, come Lucy Aitken-Read, della Oxfam, che commenta: “Ci sarà molta pressione sui politici affinché riportino le cose come erano prima della crisi. Ma questo non è abbastanza. Oggi abbiamo l’opportunità concreta di creare qualcosa di nuovo, un mondo più verde e credo che questo sia possibile”.

Proteste contro il G20 e la Nato si sono svolte anche in Germania, dove hanno assunto toni più aspri. A Berlino alla fine del corteo sono scoppiati incidenti con la polizia, che ha effettuato alcuni fermi.


Qui un video della manifestazione.




Questo è un articolo pubblicato il 30-03-2009 alle 15:21 sul giornale del 30 marzo 2009 - 2724 letture