SEI IN > VIVERE ITALIA > SPORT
comunicato stampa

Vela: terzo giorno per Joe Fly alla Congressional Cup 2009

2' di lettura
2205

joe fly

Terza giornata di regate nelle acque californiane, che da 5 anni ospitano la Congressional Cup, evento di grado 1 secondo la classificazione ISAF (il massimo livello attribuito dalla Federazione Internazionale).

Le condizioni meteo sono state particolarmente impegnative per i dieci equipaggi in gara: vento da sud-est calato fino a 5 nodi, con continui cambi di direzione.

Dopo cinque i turni disputati ne mancano solo tre per completare il secondo Round Robin e conoscere il nome dei quattro semifinalisti, ma la classifica è ancora aperta. Il team di Joe Fly guidato da Francesco Bruni, ha battuto nell’ordine lo svedese Johnnie Berntsson, l’inglese Ben Ainslie, che è considerato il velista più forte del mondo, il francese Philippe Presti e il finlandese Staffan Lindberg, subendo una sola sconfitta dal francese Mathieu Richard, già vincitore della Congressional Cup nel 2007. Lo stesso Richard, oggi evidentemente in gran forma, ha sconfitto l’americano Terry Hutchinson, che era stato battuto solo una volta.

Dopo tre giorni di regate e quindici turni, in vetta alla classifica c’è ancora l’americano Terry Hutchinson. Lo insegue Francesco Bruni, unico skipper italiano partecipante, in un testa a testa già vissuto molte volte nelle classi Melges 24 e Farr 40, dove entrambi sono impegnati come tattici. A pari punti con Bruni, il francese Mathieu Richard e il neozelandese Adam Minoprio, che può contare su un tattico del calibro di Rod Davis, vincitore di quattro Congressional Cup. Dopo i risultati poco brillanti di questa terza giornata, il campione inglese Ben Ainslie scende al terzo posto e mette in discussione l’accesso alle semifinali.

Nessuno al momento ha la certezza matematica del passaggio del turno, neppure il primo in classifica Terry Hutchinson, già vincitore 17 anni fa della Con Cup, come gli americani in modo sintetico amano chiamare la regata. È invece certa l’esclusione dalle semifinali del francese Sebastien Col, primo nella ranking list mondiale. Il transalpino è al momento sesto con 7 vittorie e 8 sconfitte.

Francesco Bruni skipper di Joe Fly ha commentato così le competizioni: “Siamo contentissimi della giornata. Le regate sono state molto belle, peccato per la scarsità di vento. Particolarmente emozionante la sfida contro Ben Ainslie: ben tre sorpassi, con un distacco che non è mai andato oltre mezza lunghezza. Sarebbe davvero un risultato fantastico e inaspettato riuscire a qualificarci per le semifinali. Incrociamo le dita!\".


joe fly

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2009 alle 16:16 sul giornale del 30 marzo 2009 - 2205 letture