SEI IN > VIVERE ITALIA > POLITICA
articolo

Arabia Saudita: punite donne senza velo

1' di lettura
2291

donna

Il ministero della Salute dell’Arabia Saudita ha multato le impiegate di un centro sanitario di Riad perché lavorano senza hijab.

Al dicastero poco importa che la struttura si occupi esclusivamente di donne, quel che si vuole evitare è che le lavoratrici distolgano l’attenzione dal malato per riporla sull’abbigliamento. Secondo quanto riporta il quotidiano saudita ‘al-Watan’, la decisione di punire le donne del centro sanitario di Riad è arrivata dopo un’ispezione della direzione per gli Affari sanitari del ministero della Salute.


Le impiegate, colpevoli di non indossare il hijab regolamentare, sono state condannate al pagamento di una multa di cui ancora non si sa l’entità. Le lavoratrici hanno cercato di replicare che l’ordinanza in cui si obbliga il velo riguarda solo le strutture sanitarie principali, come gli ospedali, dove donne e uomini lavorano insieme.


Ma il ministero della Salute ha tenuto a precisare che la decisione ha una sorta di azione preventiva: non si vuole che si inneschi una sorta di competizione sull’abbigliamento delle impiegate: “Se a ogni impiegata fosse concessa la possibilità di indossare quel che vuole, ha detto il portavoce del dicastero Khaled Marghalani, si assisterebbe a una gara di abbigliamento e ci si allontanerebbe da quello che è l\'obiettivo essenziale delle regole, ossia fare in modo che il lavoro proceda in tutta efficienza”.



donna

Questo è un articolo pubblicato il 18-04-2009 alle 02:03 sul giornale del 17 aprile 2009 - 2291 letture