Volley: secondo scudetto per la Scavolini Volley

4' di lettura 11/05/2009 -

Secondo scudetto consecutivo per la Scavolini Volley Pesaro: 3 a 0 netto e una superiorità in campo che non permette a Novara di entrare mai in partita.



Dopo una stagione ad altissimo livello, con solo due partite perse in regular season, una Supercoppa e una Coppa Italia vinte sbaragliando tutte le avversarie, la Scavolini Pesaro si cuce sul petto il secondo scudetto. In gara 3 non c\'è partita contro una Novara spenta e che sembra solo l\'ombra di quella vista in gara 1 e gara 2. Davvero basse sono infatti le percentuali per la squadra piemontese: attacco 37% con 9 errori e 9 palloni murati.

Le ragazze di Pesaro sembrano invece non risentire della pressione e di quei 5.000 spettatori che sabato sera hanno tifato Asystel. Grande la performance di Guiggi e Jaqueline, che nonostante numerosi errori in battuta e in attacco, ha regalato una delle più belle performance della sua stagione, soprattutto a muro e in difesa. Guiggi, dopo una regular season non proprio esaltante, si riscatta in questi play off e soprattutto in gara 3 dove infila ripetutamente il muro avversario con le sue fast davvero invisibili per le giocatrici di Novara.

Per Katarzina Skowronska, convolata a Pesaro proprio da Novara per un certo \"sentore\", si tratta del primo scudetto e viene proprio da ex: infallibile dalla seconda linea regala punti importantissimi per la sua squadra. Lo stesso discorso vale per Carolina Costagrande, che nonostante qualche piccola imperfezione, alla fine fa emergere tutta la sua classe: una stagione costellata da performance stratosferiche con numeri da capogiro e con tanti riconoscimenti.

Ma la vittoria finale nasce anche da una perfetta gestione delle proprie attaccanti da parte di Francesca Ferretti, che serve con regolarità tutte le sue giocatrici utilizzando tutti gli schemi a disposizione. La palleggiatrice emiliana dà segno di grande maturità lasciandosi alle spalle le polemiche per la non convocazione in nazionale e stravincendo il duello con Feng, incapace, sabato sera, di gestire la regia della sua squadra.

Merito anche al libero Wijnhoven, che in fase di copertura copre tutto il campo e con balzi felini permette alla sua squadra di rigiocare la palla. L\'olandesina \"volante\" dimostra ancora una volta tutta la sua bravura e soprattutto grinta gettandosi ripetutamente anche su palloni ormai dati per persi. Unica sbavatura nella squadra pesarese, la performance di Fürst, che in gara 3 non riesce a trovare il giusto ritmo né in attacco né a muro.

Zè Roberto dice così \"arrivederci\" all\'Italia regalando alla sua Pesaro una stagione da record e decretandola come una realtà pallavolistica solida ed importante. Il prossimo anno ritornerà in Brasile ad allenare la sua nazionale: \"ma tornerò in Italia prima o poi. Ho tanti amici e qui mi trovo bene\".

ASYSTEL NOVARA-SCAVOLINI PESARO: 0-3

Asystel Volley Novara: Anzanello 6, Feng 1, Rosso 0, Paggi 5, Barcellini 4, Bechis 0, Lapi n.e., Cardullo (L), Lombardo 1, Osmokrovic 14, Kozuch 9, Zardo n.e.. All.: Pedullà.

Scavolini Pesaro: Lunghi 0, Garzaro n.e., Wijnhoven (L), Skowronska 15, Brussa 0, Castiglione n.e., Ferretti 3, Frust 3, Costagrande 16, Di Crescenzo 0, Guiggi 7, Lazcano n.e., Jaqueline 17. All.: Zé Roberto.

Note - spettatori 6.100; durata set 27\', 27\', 26\', tot. 1h 20\' - Asystel Volley Novara: battute vincenti 1, sbagliate 4; ricezione positiva 77% (61% perfetta); attacco 37%, 9 errori, 9 murati; muro 3 punti, 0 invasioni - Scavolini Pesaro: battute vincenti 3, sbagliate 7; ricezione positiva 73% (56% perfetta); attacco 49%, 10 errori, 3 murati; muro 9 punti, 0 invasioni.

Foto di testata by http://www.robursportpesaro.it






Questo è un articolo pubblicato il 11-05-2009 alle 09:23 sul giornale del 11 maggio 2009 - 2246 letture

In questo articolo si parla di sport, isabella agostinelli, volley, scavolini volley