Abruzzo: il governo coprirà il 100% delle spese di ricostruzione per la prima casa

1' di lettura 14/05/2009 - Un emendamento presentato dal governo prevede che il contributo che lo Stato darà alle famiglie colpite dal terremoto in Abruzzo per sostenere le spese per ricostruire o riparare la casa danneggiata, o comprare un «alloggio equivalente» sarà integrale.



Il governo ha presentato, in commissione Ambiente al Senato, un pacchetto di emendamenti al decreto legge per l\'emergenza del terremoto. Le proposte di modifica a firma dell\'esecutivo dovrebbero essere nove.

Il testo dell\'emendamento dice chiaramente: “Il contributo è determinato in ogni caso in modo tale da coprire integralmente le spese occorrenti per la riparazione, la ricostruzione o l\'acquisto di un alloggio equivalente”.

Lo Stato, poi, potrà subentrare nei mutui delle persone che hanno subito danni dal terremoto, qualora dovessero richiederlo, per un importo massimo di 150mila euro. I sindaci saranno invece i responsabili della ricostruzione dei centri storici, e dovranno predisporre piani di ricostruzione assicurando la ripresa. Lo prevede un altro emendamento del Governo.





Questo è un articolo pubblicato il 14-05-2009 alle 15:33 sul giornale del 14 maggio 2009 - 2209 letture

In questo articolo si parla di terremoto, politica