Napolitano: “Basta con la retorica xenofoba”

1' di lettura 15/05/2009 - Mentre la Camera dice sì al decreto sicurezza arriva il monito del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: secondo il Capo dello Stato anche in Italia ci sarebbe il rischio di un diffondersi di accenti di intolleranza o xenofobia a causa del diffondersi di retorica pubblica che non esita a incorporare questi accenti.


Napolitano, intervenuto giovedì mattina alla ventesima edizione della Conferenza annuale del Centro Europeo delle Fondazioni, lancia un nuovo monito contro il razzismo: “nei nostri paesi le differenze in termini di origini etniche, religiose e culturali sono aumentate e c\'è il rischio che queste differenze si traducano in un fattore di esclusione”.

Chiare le parole di Napolitano: “Se si vuole far fronte alle sfide che provengono dalla povertà vecchia e nuova ed a disuguaglianze inaccettabili fra e all’interno delle nazioni, non possiamo certo rispondere con la mera conservazione e la difesa degli interessi nazionali. Abbiamo bisogno di elaborare strategie innovative e nuovi metodi”.

Dopo il via libera alla Camera, il presidente del Consiglio ha replicato al capo dello Stato e ai vescovi che avevano criticato il ddl del governo: “Noi siamo da sempre contro la xenofobia. Non ho conoscenza di critiche da parte dei vescovi. Ho parlato spesso con i responsabili della Cei e sui nostri provvedimenti ho sempre trovato accoglienza positiva”.





Questo è un articolo pubblicato il 15-05-2009 alle 16:09 sul giornale del 15 maggio 2009 - 2013 letture

In questo articolo si parla di politica, giulia angeletti, napolitano





logoEV