SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Nigeria: attacco dei ribelli del Mend a oleodotti della Shell

1' di lettura
1944

Alcuni militanti del Movimento per l\'emancipazione del Delta del Niger hanno attaccato due impianti petroliferi della Shell nel Delta del Niger, a Adamakiri e Kula. Un terzo attacco sarebbe stato smentito. A dare la notizia degli attacchi è stato lo stesso Mend.

La compagnia petrolifera anglo-olandese Shell ha smentito alla France Presse un nuovo attacco all\'alba di domenica, il terzo in poche che ore, a una sua piattaforma off-shore nel sud della Nigeria. Secondo la società, la produzione è stata toccata solo in minima parte dagli attacchi.

Gli attacchi sono i primi allo Stato di Rivers, il più orientale dei tre principali Stati nella zona del delta del Niger, da quando i militanti hanno lanciato la loro ultima campagna di sabotaggio dopo un\'offensiva militare del governo il mese scorso.

Continue azioni di sabotaggio da parte del Mend negli ultimi tre anni hanno ridotto la produzione di petrolio nel Paese, membro dell\'Opec e ottavo esportatore di greggio, a meno di due terzi della sua capacità di tre milioni di barili al giorno.

La Nigeria ricava dal petrolio oltre il 95% delle sue entrate in valuta; in condizioni normali sarebbe in grado di estrarre 2,6 milioni di barili al giorno, quasi tutti dalla regione del Delta, ma la produzione attuale non supera gli 1,8 milioni di barili.

Il Mend si è fatto conoscere alla fine del 2005, provocando il taglio di un quarto della produzione di petrolio della Nigeria nel giro di qualche settimana.


Questo è un articolo pubblicato il 22-06-2009 alle 17:09 sul giornale del 22 giugno 2009 - 1944 letture