SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

La Commissione europea boccia l’Italia sull’età pensionabile

1' di lettura
1782

pensione
La Commissione europea ha deciso di aprire una procedura d\'infrazione contro l\'Italia per non essersi adeguata alla sentenza della Corte di Giustizia Ue dello scorso novembre che prevede la parificazione dell\'età pensionabile tra uomini e donne nel settore pubblico.

La Commissione Ue invierà dunque all\'Italia una lettera di avviso formale di messa in mora nella quale si sottolinea come il sistema previdenziale pubblico italiano violi il principio della parità di trattamento economico tra uomini e donne, mettendo in atto dunque una discriminazione basata sul sesso.

Una sentenza contro l\'Italia era già stata pronunciata dalla Corte europea il 13 novembre del 2008 con la motivazione che la legislazione italiana consentiva agli impiegati pubblici di avere una pensione di vecchiaia in età differenti a seconda di uomini e donne, secondo lo schema dell\'Inpdap 65 e 60 anni.

Se l\'Italia non dovesse prendere provvedimenti, Bruxelles invierà un ultimo richiamo formale prima delle sanzioni previste.


pensione

Questo è un articolo pubblicato il 26-06-2009 alle 15:03 sul giornale del 26 giugno 2009 - 1782 letture