SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Colpo di Stato militare in Honduras

1' di lettura
1901

L\'esercito dell\'Honduras ha arrestato il presidente Manuel Zelayam, accusato di voler portare avanti un referendum costituzionale che vede l\'opposizione della Suprema corte, dei militari, del Congresso e persino di membri del suo stesso partito. Il presidente ora si troverebbe in Costa Rica, mentre sua moglie sarebbe in un rifugio segreto sulle montagne.
La capitale Tegucigalpa è invasa dai corazzati militari, le comunicazioni con il paese sono quasi impossibili. I giudici della Corte Suprema ammettono di essere stati loro ad ordinare ai militari di agire perchè Zelaya aveva tentato di violare la legge facendo votare un referendum per autorizzare la sua rielezione.

In un\'intervista pubblicata dal quotidiano spagnolo El Pais poco prima dell\'arresto, Zelaya aveva affermato che un tentativo di colpo di Stato era stato evitato dopo che gli Stati Uniti si erano rifiutati di sostenerlo.

Drammatico il resoconto del golpe rilasciato dal presidente Zelaya giunto all\'aeroporto di San José in Costa Rica. Egli racconta che quello che ha subito domenica mattina è stato un vero e proprio sequestro compiuto dai militari.

Il presidente venezuelano Hugo Chavez, vicino politcamente a Zelaya, ha annunciato di aver messo in stato di massima allerta le forze armate e ha minacciato un intervento militare in Honduras se il suo ambasciatore a Tegucigalpa non sarà rilasciato. Anche il presidente degli Stati Uniti ha espresso la sua preoccupazione.


Questo è un articolo pubblicato il 29-06-2009 alle 20:16 sul giornale del 29 giugno 2009 - 1901 letture