SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Disastro aereo a largo delle Isole Comore: due superstiti

1' di lettura
2808

aereo sul mare
Ad un mese dall\'incidente del volo Air France Parigi-Rio De Janiero, un nuovo disastro aereo.

Un Airbus A310 della compagnia Yemenia è precipitato al largo delle isole Comore. Il volo, partito da Parigi con 153 passeggeri a bordo, è caduto in mare dove sono stati recuperati già alcuni cadaveri. I soccorsi continuano a cercare tra i rottami del veivolo e le acque delle isole Comore dove, per ora, sembrano esserci due soli superstiti, un bambino di cinque anni e il pilota dell\'aereo.


Secondo le prime ricostruzioni, l\'incidente sarebbe stato causato dalle cattive condizioni del tempo (forti raffiche di vento), poichè i piloti avrebbero tentato anche un atterraggio d\'emergenza, dopo aver ripreso velocità una volta. A sostenerlo è il segretario di Stato francese ai trasporti, Dominique Bussereau, che annuncia \"L\'A310 in questione, non volava più nel cielo francese dal 2007 quando, dai controlli, erano emersi numerosi difetti\".


Invece, quello stesso apparecchio, vietato in Francia, era partito dallo Yemen diretto alle isole Comore. Un tragitto possibile, secondo il ministero dei trasporti yemenita perchè l\'Airbus \"era stato sottoposto ad una ispezione completa a maggio\". Gli accertamenti dovranno ora chiarire le due posizioni e soprattutto evidenziare le effettive cause del disastro aereo.


Il volo era partito dall\'aeroporto parigino di Roissy con un A330, con scalo a Marsiglia e poi a Sanaa, nello Temen, dove i 153 passeggeri avevano cambiato apparecchio, imbarcandosi proprio sull\'Airbus A310 diretto a Moroni, nelle isole Comore.



aereo sul mare

Questo è un articolo pubblicato il 01-07-2009 alle 15:51 sul giornale del 01 luglio 2009 - 2808 letture