SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

15 anni per i baristi che uccisero Abba

1' di lettura
1728

Sono stati condannati entrambi a 15 anni e 4 mesi di reclusione Fausto e Daniele Cristofoli, i due baristi di Milano, che uccisero a bastonate Abdoul Salam Guibre (detto Abba), un giovane nero, originario del Burkina Faso.

Secondo la ricostruzione degli avvenimenti fatta dai due condannati Abba avrebbe rubato un pacchetto di biscotti dal bancone del bar che Fausto e Daniele Cristofoli gestivano e per questo sarebbe stato inseguito e massacrato di botte.

Il pubblico ministero aveva chiesto per i due assassini una pena detentiva pari a 16 anni e 8 mesi. La famiglia Cristofoli ha offerto ai genitori di Abba centomila euro a titolo di risarcimento ma gli avvocati difensori della famiglia Guiebre ne chiedono 900.

l giudice Nicola Clivio li ha ritenuti colpevoli di omicidio volontario aggravato dai futili motivi. Inoltre il gup ha stabilito un risarcimento di 100mila euro per i genitori di Abba e di 25mila euro per ognuna delle sorelle del diciannovenne.


Questo è un articolo pubblicato il 17-07-2009 alle 20:13 sul giornale del 17 luglio 2009 - 1728 letture