SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Cristina Castagna conquista la vetta del K3 ma muore subito dopo

1' di lettura
2099

Cristina Castagna

Cristina Castagna, il \'grillo\' delle Piccole Dolomiti, ha perso la vita sulle montagne che tanto amava. Scivola sul K3 e perde la vita.

L\'alpinista italiana, che lavorava come infermiera al pronto soccorso dell\'ospedale San Bortolo di Vicenza, è morta precipitando per decine di metri finendo in un crepaccio, sul Broad Peak, la montagna di oltre 8000 metri nella catena del Karakorum in Pakistan.


La giovane ma esperta alpinista, partita per l\'impresa sul K3 con un amico, prima di partire aveva lasciato un biglietto ai familiari, trovato dopo la tragedia, in cui chiedeva apertamente \"Se mi succederà qualcosa, lasciatemi dove la montagna mi ha chiamato a sè\".


La tragedia, alla quale ha assistito impotente l\'alpinista italiano Gianpaolo Casarotto, è avvenuta sulla dodicesima montagna più alta del pianeta da dove i due stavano scendendo, dopo aver conquistato la vetta. Il vicentino, che scendeva il K3 dietro la 31enne, ha tentato di soccorrere \'El Grio\' ma, quando è riuscito a raggiungerla, l\'alpinista Cristina Castagna era già morta.



Cristina Castagna

Questo è un articolo pubblicato il 21-07-2009 alle 20:07 sul giornale del 21 luglio 2009 - 2099 letture