SEI IN > VIVERE ITALIA > LAVORO
articolo

Occupazione: in Italia, o troppi lavoratori di settore o niente

1' di lettura
1757

infermieri

Infermieri, fisioterapisti, farmacisti, in ambito sanitario, e parrucchieri, pavimentatori e installatori di allarme, sono queste le occupazioni di prima neccesità in Italia.

In Italia, nonostante la crisi, scarseggiano i lavoratori in alcuni settori specifici. A rivelare la mappa degli introvabili, in tema di lavoro, è il Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere in collaborazione con il Ministero del Lavoro, presentato a Roma.


Nel corso del 2009, in Italia, secondo i dati registrati, mancherebbero almeno 4500 infermieri, 4500 parrucchieri e aiuto parrucchieri, ed oltre 1000 installatori di allarme. Inoltre, nonostante la crisi, sarebbe difficile reperire nel nostro Paese addetti alla logistica ed operatori del settore marketing. Ed ancora nella graduatoria delle figure più richieste vi sono anche i pavimentatori.


Nel 2009 quindi molte figure professionali, di bassa e alta specializzazione, risultano difficili da reperire con un coefficente che sfiora l\'87%.



infermieri

Questo è un articolo pubblicato il 30-07-2009 alle 22:59 sul giornale del 30 luglio 2009 - 1757 letture