SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Torino: possibile caso d’eutanasia, indagata un’infermiera

1' di lettura
1915

ospedale

È stata sospesa l\'infermiera dell\'ospedale San Giovanni Bosco di Torino che avrebbe procurato la morte di un paziente, in coma irreversibile, mediante l\'iniezione letale di un farmaco somministrato all\'oscuro dei medici.

A far scattare le indagini è stata la denuncia di un medico del reparto di Rianimazione, che ha avvertito sia lo stesso ospedale San Giovanni Bosco di Torino sia la Procura.

La Procura di Torino e la direzione dell\'Asl 2, che avvierà un\'indagine interna, dovranno indagare se l’episodio rientra in un caso di eutanasia o se piuttosto non si tratti di un errore di valutazione da parte dell\'infermiera.

Il paziente morto, Sandro Lepore, 42 anni, senza fissa dimora, è stato ricoverato il 7 agosto, dopo avere tentato il suicidio con una dose di oppiacei, ed è deceduto il 13 agosto.

L’infermiera in questione ha ricevuto un avviso di garanzia e sarà presto sentita dal Magistrato.


ospedale

Questo è un articolo pubblicato il 19-08-2009 alle 15:26 sul giornale del 19 agosto 2009 - 1915 letture