SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Gay aggrediti a Roma per un bacio

1' di lettura
2096

L\'aggressione ai danni di due ragazzi omosessuali si è verificata sabato notte all\'uscita del Gay Village, all\'Eur. Dino, 28 anni, è stato accoltellato a polmone e fegato e preso a calci come un sacco. L\'amico spagnolo, di 33 anni, se l\'è cavata con ferita alla testa provocata da una bottiglia.

Poche ore dopo l’aggressione, gli investigatori della Squadra mobile hanno rintracciato A.S., 40 anni, pregiudicato per reati contro il patrimonio e droga. È stato denunciato a piede libero.

L\'uomo accusato ora è libero: il magistrato, infatti, ha deciso di non ricorrere alla custodia in carcere perché non è stato fermato in flagranza di reato, ma successivamente (grazie all\'identikit fornito dal testimone chiave).

La decisione, sostenuta dal procuratore di Roma, Giovanni Ferrara, sta creando molte polemiche nel mondo politico e delle associazioni e l\'Arcigay annuncia una grande mobilitazione contro la violenza omofoba che si sta abbattendo in questo paese.

Da parte sua il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, non si tira indietro annunciando che il Campidoglio si costituirà parte civile contro il criminale che ha tentato di uccidere due ragazzi con movente di intolleranza omofobica.


Questo è un articolo pubblicato il 24-08-2009 alle 15:43 sul giornale del 24 agosto 2009 - 2096 letture