Motociclismo: Enduro major, in Abruzzo si riapre la sfida

severino brissoni 4' di lettura 10/09/2009 - Sabato 12 e domenica 13 settembre l’ Abruzzo sarà di nuovo il protagonista, e questa volta con la due giorni Major valevole per il campionato italiano.

Dopo la tappa degli Assoluti d’ Italia, disputata lo scorso 4-5 luglio a Carsoli, torna in prima linea la regione che il 6 aprile fu colpita dal terribile terremoto che ha scosso tutta l’ Italia. Comune ospitante questa volta è Bussi sul Tirino, diventato ormai un punto di riferimento per l’ enduro nazionale. Bussi sul Tirino è un piccolo comune nel cuore negli Appennini. Con quasi 3000 abitanti, il paese deve il suo nome alla pianta del Bosso,presente durante i primi insediamenti del luogo favoriti dalla presenza dell’ omonimo fiume Tirino, uno dei più limpidi d’ Italia e d’ Europa.


Quì si stabilì,inoltre,un ordine monastico che commissionò la costruzione della Chiesa Benedettina di Santa Maria di Cartignano (il primo documento ufficiale porta la data del 1021) tutt’ oggi presente anche se ampiamente in rovina. La chiesa, caratterizzata da tre navate, ospitava affreschi del 200, conservati oggi nel Museo Nazionale de L’ Aquila.Di rilevante importanza è anche il palazzo-castello mediceo che, insieme ad un elegante cortile, è munito a Nord di un’ alta torre. L’interno del palazzo è ricco di arredi d’epoca, tele, camini, nicchie, soffitti a cassettoni e volte.


Il paese abruzzese èfamoso per la produzione di ceramiche che in passato svolgeva un ruolo importante per l’ economia della zona. Bussi, nel corso della sua storia, passò sotto la giurisdizione di diversi Regni come quello di Sicilia prima e quello di Napoli poi, fino alla nascita del Regno d’ Italia nel 1861. Nel XX secolo infine, il comune passò dalla provincia de L’ Aquila a quella di Pescara, nata nel 1927.Alla regia, come ogni anno, i Motoclub Lo Sherpa, Avventure e I lupi del cigno che possono vantare nella loro storia di organizzatori la direzione di ben due prove di Assoluti d’ Italia, nel 2007 e 2008, e della 4^ edizione del Trofeo delle Regioni Enduro, nel 2006. Quest’ anno gli uomini guidati dai presidenti Nunzio Setta, Marcello D’ Ambrosio ed Enzo Fasciani daranno vita ad una impegnativa prova di due giorni per i piloti over33. La partenza è fissata per le ore 8.00, sia sabato che domenica.


Appena scesi dalla pedana, a soli 500 mt dal palco partenza, i piloti major saranno messi subito alla prova su un tracciato pietroso che costituisce il Cross Test. La prova speciale non presenta particolari pendenze ed è lunga circa 4500 mt.Dopo aver completato il Cross Test,un trasferimento di circa 35 km porterà i conduttori al C.O. proprio nel centro cittadino di Bussi. A seguire i piloti affronteranno l’Enduro Test che si snoda su un terreno poco pietroso con qualche pendenza. Prima di terminare il primo giro i piloti over33 dovranno effettuare una seconda volta il Cross Test per poi rientrare al paddock. Tutte le prove si trovano in nell’ area di Bussi sul Tirino ed il percorso si sviluppa per un totale di circa 150km divisi in 3 giri di circa 50km l’ uno.L’ area logistica sarà situata presso gli impianti sportivi e le operazioni preliminari si svolgeranno venerdì 11 settembre, dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00 le amministrative e fino alle 17,00 le tecniche. L’ amministrazione comunale di Bussi sul Tirino ha organizzato per sabato 12 una serata all’ insegna dei sapori abruzzesi.


Un mercatino permetterà di conoscere, degustare ed acquistare, i prodotti tipici della zona, il tutto accompagnato da spettacoli. I prodotti esposti proverranno dalle aziende, grandi e piccole, che lo scorso 6 aprile sono state colpite dal terremoto. E a proposito di Abruzzo, si è concluso positivamente il progetto «Metti in Moto l’Abruzzo» realizzato da Husqvarna Motorcycles con ABIO, Associazione per il Bambino in Ospedale ONLUS. La messa all’asta su EBAY di un esemplare unico del modello SM 610 con una grafica specificatamente realizzata per l’ occasione dall’ artista Alessandro Antonino, ha avuto un buon successo e le offerte – il ricavato dell’ asta aiuterà la ricostruzione del reparto pediatrico dell’ ospedale dell’ Aquila – sono state numerose. Il vincitore dell’ asta si chiama Alessio Neri, è di Castelfranco Emilia (MO), ed è un grande appassionato di supermotard e di Husqvarna. Si è aggiudicato la SM 610 che andrà ad aggiungere alla sua collezione (possiede già 2 Husqvarna).








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-09-2009 alle 17:38 sul giornale del 10 settembre 2009 - 2243 letture

In questo articolo si parla di sport, motociclismo, Abruzzo, Sergio Conti, enduro major





logoEV