Istat: disoccupazione cresce al 7,4 %

disoccupazione 1' di lettura 23/09/2009 - L’Istat rivela che la disoccupazione è cresciuta in Italia del 7,4% nel secondo trimestre dal 6,7% dell\'analogo periodo del 2008. Si tratta del livello più alto degli ultimi tre anni.


La crisi morde il settore del lavoro e il numero degli occupati scivola ai minimi da 15 anni. Il tasso di disoccupazione aumenta rispetto a un anno prima di nove decimi di punto percentuale per gli uomini e di appena un decimo di punto per le donne, posizionandosi rispettivamente al 6,3 e all’8,8 per cento. Nel secondo trimestre 2009, spiega l’Istituto di statistica, la crescita su base annua del numero delle persone in cerca di occupazione interessa per la quasi totalità la componente maschile (+130.000 unità) e in misura marginale quella femminile (+8.000 unità). L’incremento dell’area della disoccupazione riguarda in gran parte il Nord: si tratta in nove casi ogni dieci di ex-occupati. Nel Centro, il numero dei disoccupati, che aveva segnato un picco nel secondo trimestre 2008, manifesta una debole espansione. Spinta dalla flessione della componente femminile, la disoccupazione registra nel Mezzogiorno un segno negativo.





Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2009 alle 16:42 sul giornale del 23 settembre 2009 - 1530 letture

In questo articolo si parla di lavoro, giulia angeletti, disoccupazione





logoEV