SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Terrorismo: in manette un ingegnere francese del Cern di Ginevra

1' di lettura
1644

lhc

Un ingegnere di un laboratorio per la ricerca nucleare del Cern a Ginevra e\' stato arrestato perchè sospettato di terrorismo. L\'uomo, secondo la polizia, avrebbe avuto contatti con al Qaeda.

Il sospettato fondamentalista islamico è stato arrestato giovedì nel centro-est della Francia, insieme al fratello. I due fratelli, di 25 e 32 anni, sono stati arrestati nella loro abitazione nella città francese di Vienne, nel dipartimento dell’Isere.

I due uomini sono sospettati di essere stati in contatto via internet con membri di Al-Qaida del Maghreb islamico (Aqmi), succeduto nel 2007 al gruppo salafista algerino Gspc. L’Aqmi, è particolarmente attivo nei Paesi del Maghreb, ma anche in Mauritania e in Mali.

È il maggiore dei due fratelli l’oggetto dei sospetti più gravi, ma non sembrerebbe essere mai passato ai fatti. Sempre secondo le fonti, aveva delle attrazioni verso il mondo dell’estremismo ma non sembra aver commesso atti materiali di preparazione di attentati.


lhc

Questo è un articolo pubblicato il 09-10-2009 alle 18:46 sul giornale del 10 ottobre 2009 - 1644 letture