SEI IN > VIVERE ITALIA > ECONOMIA
articolo

Economia: premiato con il Nobel il sociale

2' di lettura
1246

economia

Il premio Nobel dell’economia è andato a due caposcuola dell\'impegno sociale e del ruolo dell\'impresa.

Elinor Ostrom , 76 anni, è la prima donna all\'Università dell\'Indiana (Bloomington) ha creato una scuola che studia l\'interazione tra società, risorse, ecosistema. Il suo è quindi un Nobel alla luce di economia, sviluppo ed ecologia e non c\'è dubbio che la Olstrom sarà celebrata non solo a Stoccolma ma al prossimo appuntamento Onu sull\'ambiente, a dicembre, a Copenhagen.


Oliver Williamson, 77 anni, che insegna a Berkeley, nella University of California, è invece il creatore della cosiddetta Economia Neo-Istituzionalista. Williamson sostiene che ogni organizzazione economica nasce dal tentativo di minimizzare costi di transazione in contesti caratterizzati da contratti incompleti, investimenti specifici, razionalità limitata e opportunismo. Tale circostanza comporta che ogni organizzazione economica soffre di un problema di contrattazione incompleta.


La Ostrom, spiega il comitato, “ha dimostrato come i beni pubblici possono essere gestite in maniera efficace delle associazioni di utenti”. Oliver E. Williamson, ha vinto invece “per la sua analisi della governance economica, in particolare i confini di un\'impresa”. La Ostrom sostiene che una delle questioni più antiche e controverse nel campo della gestione di beni comuni della collettività: come l\'utilizzo di risorse comuni può essere organizzato in modo da evitare sia lo sfruttamento eccessivo sia costi amministrativi troppo elevati. Ostrom sostiene con vigore l\'esistenza di soluzioni alternative alla ‘privatizzazione’ e la possibilità di creare istituzioni di autogoverno permanenti. Ostrom sostiene, con vigore, l\'esistenza di soluzioni alternative alla ‘privatizzazione’, da una parte, e al forte ruolo di istituzioni pubbliche e regole esterne, dall\'altra.


Soluzioni, invece, fondate sulla possibilità di mantenere nel tempo regole e forme di autogoverno di uso selettivo delle risorse. La Ostrom insieme a un gruppo di ricerca, ha raccolto molteplici dati che sono stati inseriti in un apposito archivio. È stato selezionato un sottoinsieme più ridotto, destinato a ulteriori esami, codificazioni e analisi. Seguendo il metodo dell\' ‘analisi istituzionale’, che era risultato da precedenti lavori della Ostrom, sono stato necessari alcuni anni di lavoro soltanto per leggere un sufficiente numero di casi, studiare i precedenti tentativi di sintetizzare le conclusioni provenienti da campi specializzati e sviluppare i moduli di codificazione.


Durante questo processo si è tentato di costruire e illustrare una teoria che fosse in grado di comprendere le costanti che si cominciavano a vedere leggendo questi diversi materiali.



economia

Questo è un articolo pubblicato il 12-10-2009 alle 18:21 sul giornale del 13 ottobre 2009 - 1246 letture