SEI IN > VIVERE ITALIA > ECONOMIA
articolo

Merkel 2: parola d’ordine, tagliare le tasse

1' di lettura
1509

Abbassare le tasse era la promessa con cui si sono presentati alle elezioni. E abbassare le tasse è diventato il messaggio che i conservatori della Cdu/Csu di Angela Merkel e i liberali di Guido Westerwelle hanno messo al centro del loro programma di governo.


Artefice dei tagli - fino a 24 miliardi di euro ogni anno, a partire dal primo gennaio 2010 su persone fisiche e imprese- e degli equilibri delle Finanze del Paese sarà l\'ex ministro degli Interni Wolfgang Schaeuble.

La scelta del 67enne Schaeuble alle finanze, uomo già vicino a Helmut Kohl e con una reputazione intransigente sulle questioni di sicurezza nazionale quale ministro dell\'Interno di Merkel negli ultimi quattro anni, è giunta a sorpresa.

Tasse in meno per 24 miliardi di euro, dunque, a metà strada fra le aspettative del Cdu - che proponeva un taglio di 15 miliardi, tenendo conto del deficit - e dell\'Fdp, che chiedeva una riduzione netta di 35 miliardi.


Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2009 alle 15:35 sul giornale del 26 ottobre 2009 - 1509 letture