SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Perugia, arrivederci al 2010 con Eurochocolate

2' di lettura
1541

Non solo cioccolata, ma tante iniziative per l\'evento più dolce dell\'anno a Perugia

Eurochocolate ha chiuso i battenti ieri, dopo aver trasformato per dieci giorni Perugia, nella capitale italiana della dolcezza. Negli ultimi anni la manifestazione è stata visitata da circa un milione di persone e anche quest\'anno sono state numerosissime le presenze.


Lo slogan scelto per la sedicesima edizione \"Rompete le righe\" è stato pienamente rispettato, nell\'allestimento di questo museo a cielo aperto, dedicato al cioccolato. Libertà e creatività nell\'esperimersi, senza schemi, anche per la degustazione del cioccolato, una delizia per il palato. I \"Costruttori di dolcezze\", marchio che racchiude i gadget commercializzati, sono stati rappresentati da righello e martelletto, due oggetti colorati e dal design accattivante, scelti come simbolo di questa edizione. Sono mancate le grandi scenografie degli anni precedenti, con gigantografie di cioccolatini, scenari futuribili, probabilmente per lasciare spazio all\'individualità dei visitatori, alla loro libera scelta di dove andare e cosa assaggiare.


Numerosi gli stand sia dei grandi marchi, che dei produttori artigianali, con animazioni e intrattenimento, in cui è stato possibile assaggiare tra le infinite varietà di cioccolato, con la presenza di un padiglione dedicato alle varietà prodotte in modo equo e solidale e Eurochocolate World, la rassegna che ospita varietà provenienti da diversi paesi del mondo. Pienone per la giornata dedicata alle sculture di cioccolato, domenica 18 ottobre e nelle ultime giornate, tanto che in diverse occasioni il minimetrò che attraversa la città, è stato temporaneamente chiuso per eccessivo afflusso di persone.


Tra le novità per orientarsi tra le centinaia di iniziative della kermesse un software gratuito per il cellulare, disponibile dopo essersi registrati sul sito di Eurochocolate, con cui visualizzare gli eventi del giorno e la mappa per raggiungerli. Mascotte della manifestazione è stato Yeti, il pupazzo del main sponsor Skoda. Tra le curiosità una panca al cioccolato realizzata da una famosa desiner, il chocovelox \"rilevatore di velocità\" ed un romantico lampione a cui attaccare lucchetti dell\'amore, una rivitazione locale di Ponte Milvio.


Lezioni, degustazioni, incontri di approfondimento su temi sociali legati al mondo del cioccolato, cosmetica, eventi collaterali tra sport ed arte con il premio dedicato al futurismo, gli incontri con l\'autore alla Feltrinelli, completano lo scenario di una manifestazione che anno dopo anno continua ad avere altissimo gradimento da parte del pubblico.


Foto di Monia Orazi





Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2009 alle 23:46 sul giornale del 26 ottobre 2009 - 1541 letture