SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Bhopal: a 25 anni, i veleni tossici sono ancora pericolosi

1' di lettura
1389

Venticinque anni fa, il 2 dicembre 1984, un incidente nella fabbrica di insetticidi statunitense Union Carbide causò 30mila vittime a Bhopal, nell’India centrale; oggi i livelli di contaminazione di aria e acqua nel raggio di tre chilometri intorno all’impianto sono ancora altissimi. 

L\'azienda dichiarò 3.800 morti ma secondo altre fonti si parla di 25mila vittime. Fu una grande strage industriale, ma quello che sconcerta è che ancora oggi in quei posti la gente continua a pagare quell\'orribile catastrofe. La zona circostante la strage non è stata mai bonificata per una lite tra governo indiano e i vertici della multinazionale.

Da documenti interni è emerso che inoltre che la fabbrica scaricato migliaia di tonnellate di rifiuti intorno alla fabbrica per anni prima dell’incidente. Allo stato attuale, secondo i risultati dell’indagine, nei terreni attorno alla fabbrica ci sono 40 volte più pesticidi di quelli ammessi dagli standard indiani.

Gli ambientalisti ormai sono da giorni a Bhopal perchè chiedono che a quella gente venga restituita un pò di giustizia.



Questo è un articolo pubblicato il 01-12-2009 alle 18:28 sul giornale del 02 dicembre 2009 - 1389 letture