SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Lutto nel mondo della moda: Alexander McQueen trovato morto a Londra

2' di lettura
1674

Lutto nel mondo della moda. Ieri lo stilista Alexander McQueen è stato trovato morto nella sua casa a Londra.

McQueen, di 40 anni, entrato a far parte del mondo della moda a soli 16 anni, è stato trovato cadavere nella propria abitazione londinese. Probabile causa di morte, il suicidio. Infatti, lo stilista al momento del ritrovamento aveva una corda intorno al collo.

All\'età di 16 anni, Alexander McQueen lascia la scuola per seguire il proprio sogno ed entrare a far parte della moda. Ambiente in cui lo stilista londinese ha creato, collaborato ma soprattutto fatto notizia. E\' il caso della sua sfilata provocatoria del 1999, a Londra. Fece sfilare robot per la verniciatura delle auto che spruzzavano sugli abiti, di cotone bianco, e la modella Aimee Mullins. Modella, con le gambe amputate, che sfilò a grandi passi con protesi di legno.

Il noto stilista, figlio di un tassista dell\'East End londinese, lavorò anche in Italia. Trasferitosi a Milano all\'età di 20 anni, lavorò per Romeo Gigli.

Nel 1992 però fece ritorno a Londra, dove portò a termine la propria formazione presso la Saint Martin\'s School of Art. Ormai esperto, McQueen trovò il proprio massimo successo e, di conseguenza, la propria notorietà nel mondo della moda nel 1996. Anno in cui lo stilista londinese fu eletto direttore creativo di Givenchy al posto di John Galliano.

Dal 2001 ad oggi McQueen ha lavorato per Puma e soprattutto Gucci. Del gruppo fiorentino lo stilista fece la propria icona, espandendo la propria produzione anche a Milano, New York e Londra.

Una produzione, dallo stile gotico che accentua l\'aspetto cupo della libertà, divenuta tra le creazioni di alta moda la preferita di numerose icone pop, tra le quali Lady GaGa.


Questo è un articolo pubblicato il 11-02-2010 alle 23:58 sul giornale del 12 febbraio 2010 - 1674 letture