SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Tragedia sfiorata al cimitero: cede il pavimento, padre e figlia precipitano nei loculi

1' di lettura
1075

cimitero

Cede il pavimento di una cappella al cimitero di Fano e un uomo, con in braccio la figlia di otto mesi, precipita nelle cripte sottostanti.

Poteva essere una tragedia quella che si è sfiorata mercoledì mattina al cimitero rurale di Rosciano di Fano. Un uomo, Davide Barbiani, 49 anni, era andato al cimitero e in braccio aveva la figlioletta di otto mesi.


All\'improvviso però il pavimento della cappella dove si trovava ha ceduto e l\'uomo, insieme alla piccola, è precipitato per circa cinque metri in un loculo sotterraneo dov\'erano custodite le bare all\'interno della cappella di famiglia.


Barbiani si trova ora ricoverato all\'ospedale Santa Croce di Fano a seguito delle contusioni e delle ferite riportate ma le sue condizioni non sarebbero gravi. La bambina invece è stata estratta sana e salva.



cimitero

Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2010 alle 19:29 sul giornale del 18 febbraio 2010 - 1075 letture