SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Riprendiamoci L’Aquila: continua la protesta nella zona rossa

1' di lettura
1134

Un migliaio di cittadini dell\'Aquila hanno manifestato forzando la zona rossa del centro storico e appendendo le chiavi dei propri appartamenti che devono ancora essere ristrutturati dopo il devastante terremoto del 6 aprile.

Diversamente dalla scorsa settimana, quando nessuno dei politici era intervenuto alla manifestazione, stavolta sia il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, sia la presidente della Provincia, Stefania Pezzopane, si sono uniti ai manifestanti per un confronto.

Il sindaco dell\'Aquila Massimo Cialente spiega che gli aquilani sono tornati a chiedere la riapertura del centro e lo sgombero delle macerie per potersi riappropriare della città. E lo hanno fatto appendendo simbolicamente le chiavi alle transenne del corso.

I manifestanti non hanno risparmiato critiche all\'indirizzo di Cialente, vice commissario della ricostruzione, per i ritardi negli interventi nel centro storico e nella rimozione delle macerie che sono ai lati delle vie e delle piazze principali.

Il centro è stato presidiato dalle forze dell\'ordine, che hanno scelto però di non intervenire alla richiesta dei manifestanti di varcare i blocchi, così che tutto il centro dell\'Aquila è stato accessibile.



Questo è un articolo pubblicato il 21-02-2010 alle 16:09 sul giornale del 22 febbraio 2010 - 1134 letture