SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Cina vs Goggle: lotta contro gli hacker

1' di lettura
1078

La Cina ha annunciato l’intenzione di condannare gli artefici che hanno violato il sistema di sicurezza di Google lo scorso Gennaio. L’annuncio è arrivato dall’agenzia di stampa nuova Cina, che ha intervistato il viceministro per l’industria e l’informatica, Miao Wei.

Google aveva scosso il mondo politico e degli affari a gennaio quando aveva dichiarato che avrebbe smesso di censurare i risultati delle ricerche cinesi e aveva minacciato di lasciare la Cina - la più grande comunità online del mondo con 384 milioni di utenti - a causa dei timori di attacchi informatici e censure.

La denuncia aveva aggravato la crisi nelle relazioni tra Washington e Pechino che a partire dalla fine del 2009 si sono scambiate pesanti critiche su problemi relativi al commercio, ai diritti umani, alle relazioni con Taiwan e alla situazione nel Tibet.

La polemica si era infine inasprita alla fine di febbraio, quando media occidentali avevano indicato che gli attacchi provenivano da due scuole in Cina e che uno degli hacker sarebbe stato individuato in un consulente del governo per la sicurezza informatica. A sua volta, la Cina ha sempre respinto come “infondata” ogni accusa di attacchi hacker cinesi.



Questo è un articolo pubblicato il 07-03-2010 alle 18:40 sul giornale del 08 marzo 2010 - 1078 letture