SEI IN > VIVERE ITALIA > ECONOMIA
articolo

Fisco: la metà dei contribuenti dichiara meno di 15mila euro l’anno

1' di lettura
728

Secondo il dipartimento delle finanze del ministero dell'Economia la metà degli italiani dichiara al fisco un reddito annuo non superiore a 15mila euro. 

I due terzi inoltre non superano i 20 mila euro mentre i contribuenti 'paperoni', sopra i 100 mila euro sono invece meno l'1% di chi presenta la dichiarazione dei redditi ma pagano il 18% del totale dell'imposta.

Il quadro che emerge dalle anticipazioni del ministero dell'Economia sulle dichiarazioni dei redditi 2009 è quello di un'Italia divisa a metà, con tanti poveri e pochi ricchi, con un Nord da cui arriva più della metà del reddito complessivo, 445 miliardi su 782,2 miliardi, e un Sud da cui ne arriva meno di un quarto (172 miliardi).

Il reddito medio degli italiani è di 18.873 euro, per un'imposta netta media di 4.700 euro. Su base regionale, la Lombardia conferma il primato per il reddito complessivo medio più alto (pari a 22.540 euro). All'estremo opposto troviamo la Calabria con 13.470 euro.

L' introduzione del regime dei contribuenti minimi ha comportato un calo del numero delle dichiarazioni Iva in raffronto al 2007 (-7,7%, pari a 5,259 milioni): di queste, il 60,7% proviene da persone fisiche, il resto da società ed enti.



Questo è un articolo pubblicato il 31-03-2010 alle 20:14 sul giornale del 01 aprile 2010 - 728 letture