SEI IN > VIVERE ITALIA > POLITICA
articolo

Berlusconi contro Gomorra e La Piovra

1' di lettura
1361

Roberto Saviano

Serie tv come 'La piovra' e libri come 'Gomorra' porterebbero una cattiva pubblicità all'Italia nel mondo, promuovendo la mafia. Il premier Silvio Berlusconi torna ad attaccare la fiction su Cosa Nostra, ma questa volta punta il dito anche contro il celebre romanzo di Roberto Saviano.

Non è la prima volta che Berlusconi se la prende con chi avrebbe, a suo dire, fatto pubblicità alla mafia. Lo aveva già fatto lo scorso novembre quando aveva detto chiaro e tondo di voler "strozzare" chi ha fatto le serie della Piovra e chi scrive libri sulla mafia secondo lui non ci farebbero fare una bella figura.

Teatro delle nuove dichiarazioni la sala stampa a Palazzo Chigi, dove il premier scende in campo per illustrare l'azione di contrasto del Governo contro la criminalità organizzata che, a suo dire, non ha paragoni rispetto a precedenti Governi.

Osserva quindi che la mafia italiana, non so in base a quale classifica, risulta la sesta nel mondo,ma in realtà sarebbe la più conosciuta grazie al supporto promozionale che avrebbe ricevuto dalle otto serie tv come 'La piovra', vista in 160 Paesi e anche dalla letteratura, come ad esempio 'Gomorra'.

Immediate reazioni alle parole del premier. Walter Veltroni ha difeso Saviano dicendo che lo scrittore è uno dei protagonisti della lotta alle mafie e il presidente del consiglio avrebbe il dovere di rispettarlo e non di attaccarlo e isolarlo.



Roberto Saviano

Questo è un articolo pubblicato il 16-04-2010 alle 20:40 sul giornale del 17 aprile 2010 - 1361 letture