SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

L’uragano Alex si abbatte sulla costa atlantica, è blackout in tutto il Messico

1' di lettura
927

uragano alex

Almeno un morto, migliaia di persone nei rifugi allestiti dalle autorità. E’ il primo bilancio provvisorio dell’arrivo dell’uragano Alex sulla costa atlantica messicana. Inoltre il Messico ha dovuto far fronte a numerosi blackout, negli ultimi tre giorni ampie zone del centro della Città del Messico sono state per ore senza luce.

L’uragano, che dopo aver toccato terra sulla costa atlantica si dirige verso la costa pacifica, ha raggiunto categoria 2. Un uomo è morto a Monterrey per un muro che gli è crollato addosso e altre 3 persone sono morte per un altro muro caduto a Acapulco.

Ora in Messico si fronteggiano gli allagamenti e si temono esondazioni. Sono in corso piogge torrenziali che possono provocare “flash floods”, inondazioni improvvise e delle colate di fango.

Ci sono stati diversi blackout nello stato messicano di Tamaulipas, e la stessa capitale è stata interessata da prolungati periodi di buio. Ma per quanto riguarda il Districto Federal la pioggia non è l’unica responsabile del blackout.

I black-out sono connessi infatti alla recente chiusura d’imperio della compagnia elettrica pubblica “Luz y Fuerza” e al licenziamento di 40.000 lavoratori pubblici sostituiti con appena 6.000 lavoratori privati.



uragano alex

Questo è un articolo pubblicato il 27-07-2010 alle 16:20 sul giornale del 28 luglio 2010 - 927 letture