Bologna: attentato incendiario al Centro di Cultura Islamica

1' di lettura 04/08/2010 -

Un attentato incendiario e' stato compiuto la scorsa notte contro la sede del Centro di Cultura islamica di Bologna, in via Pallavicini, dove si trova anche la moschea.



Attraverso un varco sulla sommità di una porta di sicurezza, è stato appiccato il fuoco in uno degli uffici della direzione: le fiamme hanno danneggiato tre sedie e una poltrona, ma il fumo ha annerito l’intera stanza.

La polizia scientifica ha ricostruito la dinamica. Con delle cesoie è stata tagliata la recinzione esterna e con una pietra è stato sfondato il vetro nella parte superiore della porta di emergenza. L'incendio è stato prodotto con liquido infiammabile che è stato versato attraverso il buco nel vetro.

I rappresentanti musulmani hanno interpretato l'atto come "una gravissima intimidazione" eseguita da chi ha la volontà di compromettere le buone relazioni esistenti tra la comunità islamica locale e la cittadinanza.

Il mondo musulmano bolognese, che si appresta a cominciare l'11 agosto il Ramadan, l'atto basilare di culto che prevede il digiuno diurno per un mese, ha chiesto la solidarietà della società civile dimostrando la loro predisposizione pacifica e conciliante.






Questo è un articolo pubblicato il 04-08-2010 alle 15:27 sul giornale del 05 agosto 2010 - 714 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia angeletti, 2473, bologna, moschea, cultura islamica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aVT





logoEV