California: lo stop ai matrimoni gay è incostituzionale

matrimonigay 1' di lettura 05/08/2010 -

Il giudice federale di S. Francisco, Vaughn Walker, ha asserito giovedì che il matrimonio gay è un diritto ed è incostituzionale negarlo, annullando quindi il referendum popolare nel 2008 che li aboliva. Ma i matrimoni gay in California non saranno celebrati in tembi brevi.



Movimenti conservatori si batteranno perchè questi diritti vengano loro negati e si appelleranno in tutti i modi previsti dalla legge: questo posticiperà di vari mesi i tempi per ché i matrimoni gay possano di nuovo essere celebrati in California.

La decisione riguarda esclusivamente la California, ma sarà valutata dalla Corte d'Appello federale che deciderà per nove stati dell'ovest della quale si occupa. Il tema sarà sottoposto anche alla Corte Suprema, che deciderà in ultimo se le coppie gay possono fruire del diritto costituzionale a sposarsi: difficilmente si raggiungerà l'obbiettivo in tempi brevi e la questione matrimoni gay dovrà ancora attendere in America.






Questo è un articolo pubblicato il 05-08-2010 alle 20:25 sul giornale del 06 agosto 2010 - 754 letture

In questo articolo si parla di attualità, laura rotoloni, 'wu ming', matrimonigay, matrimoni gay

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a1v





logoEV