Bersani: il Governo Berlusconi è un fallimento. Bocchino esorta alle dimissioni

Pierluigi Bersani 2' di lettura 11/08/2010 -

I finiani rispondono al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, sostenendo che è il Premier e non Il Presidente della Camera, Gianfranco Fini a dover dare le dimissioni.



Il finiano Italo Bocchino ha dichiarato mercoledì al quotidiano Repubblica: “Dovrebbe essere Berlusconi a dimettersi perché è indagato in un processo - e a seguire - dovrebbero dimettersi, poiché indagati, anche i ministri Matteoli, Fitto e il sottosegretario Bertolaso”.

I berlusconiani hanno reagito nell'aula di Montecitorio definendo Bocchino una persona in stato confusionale. Ciò porta ancor di più a puntare il dito su Fini colpito dalle accuse dei berlusconiani che mirano a farlo dimettere a causa dello scandalo della casa di Montecarlo data in affitto al fratello della compagna di Fini.

Il gioco si fa serio ed è in ballo la resistenza politica dei finiani. Berlusconi ha affermato mercoledì che sono circa sedici i finiani pronti a ritornare nel PDL. Ma stavolta coglie lo sbandamento nelle file avversarie, in cui molti - senza dirlo esplicitamente - considerano non del tutto convincente la difesa di Gianfranco a proposito della casa di Montecarlo.

Pierluigi Bersani dal PD ha fatto marcia indietro sostenendo l'urgenza di un confronto elettorale valorizzando l'importanza del voto anticipato.
In caso di necessità, siamo pronti a rivolgerci alle forze del centrosinistra e dell’opposizione per una strategia comune e a discutere le basi politiche e programmatiche – ha esordito Bersani –, anche se a nostro avviso è indecoroso andare al voto con questa vergognosa legge elettorale”.

Il Pd non teme, dunque, le elezioni e la risposta di Bersani lo ha già confermato asserendo per di pù che Berlusconi può inventarsi i sondaggi estivi che vuole, ma quando si arriverà al dunque, si accorgerà che la gente è stanca di rincorrere i problemi suoi e che di favole è stanca. Le elezioni anticipate sarebbero l'ufficializzazione che la gestione politica del governo attuale è "fallita" poiché troppo incentrata su un solo uomo e sui suoi interessi personali che mette ed ha messo a rischio il futuro del paese.






Questo è un articolo pubblicato il 11-08-2010 alle 20:18 sul giornale del 12 agosto 2010 - 845 letture

In questo articolo si parla di politica, Silvio Berlusconi, Italo Bocchino, pierluigi bersani, laura rotoloni, Ginfranco Fini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bbi





logoEV