New York: una moschea vicino a Ground Zero, Obama dice si

barack obama giuramento 1' di lettura 14/08/2010 -

Negli USA infuria la polemica, il 69% degli americani è contrario alla costruzione di un centro islamico vicino ad dove sorgevano le Torri Gemelle. La presa di posizione del Presidente Obama a favore del centro appare decisamente coraggiosa ed indica una forte apertura al mondo islamico.



"Muslims have the same right to practice their religion as anyone else in this country. That includes the right to build a place of worship and a community center on private property in lower Manhattan, in accordance with local laws and ordinances - dice Obama - I mussulmani hanno lo stesso diritto di praticare la propria religione come chiunque altro in questo paese. Questo comprende il diritto di costruire un luogo di culto ed un centro comunitario su una proprietà privata a lower Manhattan, nel rispetto delle leggi e delle ordinanze locali".
Obama ha anche sottolineato come la causa di Al Qaeda non sia l'Islam, ma solo una volgare distorsione dell'Islam.

L'opinione pubblica americana è divisa, molti chiedono di allontanare da Ground Zero il nuovo centro islamico per il rispetto delle vittime.
Una posizione contraria alla costruzione del Centro Islamico arriva anche dall'Italia. Mario Scialoja, consigliere del Centro Islamico Culturale d'Italia, che apprezza le parole di Obama, ma, ha dichiarato: "Trovo del tutto inopportuna l'idea di costruire una moschea a Ground Zero, perchè offenderebbe i sentimenti dei parenti delle vittime di un evento così drammatico, opera di musulmani non ascrivibili all'Islam autentico e che insultano la loro stessa religione".






Questo è un articolo pubblicato il 14-08-2010 alle 21:22 sul giornale del 16 agosto 2010 - 968 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, politica, islam, barack obama, ground zero, Mario Scialoja e piace a Daria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bfX





logoEV