SEI IN > VIVERE ITALIA > CULTURA
articolo

L'American Ballet Theatre avrà il permesso di esibirsi a Cuba

1' di lettura
462

ballerina danza classica

Obama concede un permesso speciale ai danzatori americani in deroga all'embargo degli Stati Uniti contro Cuba.

Un evento eccezionale si terrà alla fine dell'anno a Cuba: i danzatori dell'American Ballet Theatre potranno esibirsi nell'isola di Fidel Castro nei confronti della quale gli Stati Uniti mantengono un embargo in vigore da quasi 50 anni.

L'amministrazione presidenziale americana ha infatti concesso alla compagnia di danza calssica un permesso speciale per partecipare all'International Ballet Festival che si terrà il novembre prossimo all'Avana.

I ballerini americani saliranno sul palco del Teatro Karl Mrax il 3 e 4 novembre, portando in scena coreografie di Alexei Ratmansky e Jerome Robbins.

L'ultima volta che l'American Ballet Theatre si esibì a Cuba fu proprio in occasione dello stesso festival ben 50 anni fa, nel 1960.

Entusiasta è stata la reazione della direttrice della compagnia, Rachel Moore. Le arti rappresentano un incredibile ponte fra le culture e la danza è una forma d'arte che non richiede la conoscenza della lingua, ha detto Moore.

Le spese di soggiorno e permanenza dei danzatori americani all'Avana saranno a carico delle autorità cubane, in quanto il governo Usa non ha consentito loro di avvalersi di uno sponsor commerciale americano per finanziare il viaggio a Cuba.

L'embargo degli Stati Uniti verso Cuba è stato istituito nel 1962 dal presidente Kennedy, tre anni dopo la rivoluzione cubana e l'ascesa di Fidel Castro al potere. Ai turisti statunitensi non è ancora permesso di visitare l'isola, ma il presidente Obama starebbe considerando un allentamento delle regole in materia.



ballerina danza classica

Questo è un articolo pubblicato il 18-08-2010 alle 12:51 sul giornale del 19 agosto 2010 - 462 letture