Francia: iniziano i voli di rimpatrio per i rom

comunità rom nomadi 1' di lettura 19/08/2010 -

Sono partiti questo giovedì i primi voli di rimpatrio di rom dalla Francia verso la Romania, dopo che nei giorni scorsi il presidente Nicolas Sarkozy ha annunciato una stretta sul crimine e l'immigrazione, condannata sia da associazioni per i diritti umani che dall'opposizione.



Una sessantina i nomadi a bordo del primo aereo decollato intorno alle 13 dall’aeroporto di Lione. Destinazione Bucarest. In totale saranno 93 i rom "riaccompagnati" in giornata al loro paese di origine. Gli altri partiranno da Parigi con un secondo volo.

Gli "allontanamenti" voluti dal presidente Sarkozy sono iniziati comunque tra le polemiche. Ieri si era registrato uno scontro a distanza Parigi-Bruxelles sull'espulsioni volute dall'Eliseo. L'Ue ha intimato alla Francia di rispettare le regole sulla libera circolazione e residenza"dei cittadini europei.

L'opposizione intanto ha accusato Sarkozy -- il cui indice di fiducia è sceso fortemente quest'anno, tra scandali e crescita della disoccupazione -- di cercare di distrarre gli elettori con la campagna anti-crimine.

Il ministro romeno degli Esteri Teodor Baconschi ha dichiarato in un'intervista a una radio francese di essere preoccupato del rischio di reazioni xenofobe alla campagna. I rappresentanti romeni sono attesi a Parigi la settimana prossima per discutere della questione.

In passato altri paesi europei, tra cui l'Italia, hanno rimpatriato i rom, e nel 2009 ne sono stati rimpatriati circa 10mila. Ma le ultime espulsioni sono state denunciate da gruppi per i diritti umani, secondo cui si rischia di stigmatizzare un'intera comunità.






Questo è un articolo pubblicato il 19-08-2010 alle 15:20 sul giornale del 20 agosto 2010 - 746 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia angeletti, nomadi, rom, romania, francia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/blr





logoEV