Gheddafi a Roma dice alle hostess di convertirsi

1' di lettura 29/08/2010 -

Il leader libico Muammar Gheddafi è giunto a Roma e si è trasferito nella residenza dell'ambasciatore libico in Italia Abdulhafed Gaddur. Ad attenderlo nella villa cinquecento ragazze selezionate da un'agenzia specializzata. Durante l'incontro il leader libico ha invitato le fanciulle presenti a «convertirsi» e a seguire «l'ultimo dei profeti». 



Gheddafi è stato accolto dal ministro degli Esteri Franco Frattini. La visita di due giorni è in occasione delle celebrazioni, col premier Silvio Berlusconi, del secondo anniversario della firma del Trattato di amicizia italo-libica.

Dopo i saluti da cerimoniale, per il leader libico sono previste oltre 24 ore di appuntamenti privati: fino cioè alle 17 di lunedì, quando si terrà il primo evento ufficiale della visita, il convegno all'Accademia libica su "I rapporti fra Libia e Italia", seguito da una mostra fotografica sulla storia del paese nordafricano.

Non dovrebbero mancare incontri anche con i vertici delle aziende italiane, visto ormai il giro d'affari che lega l'Italia alla Libia. Probabile l'incontro con l'ad di Eni, Paolo Scaroni.






Questo è un articolo pubblicato il 29-08-2010 alle 17:20 sul giornale del 30 agosto 2010 - 3624 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia angeletti, incontri internazionali, libia, gheddafi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bBs





logoEV