SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Lavoro: un terzo dei giovani italiani è disoccupato

1' di lettura
748

Obiettivo lavoro

Cresce ancora la disoccupazione nel II trimestre dell’anno, raggiungendo il massimo dal 2003. Il numero di persone senza un lavoro, ha reso noto l’Istat, è salito all’8,5 per cento, +0,1 per cento rispetto ai primi tre mesi dell’anno e +1 per cento su base annua. Picco per la disoccupazione giovanile  salita al 27,9 per cento.

Il numero delle persone in cerca di occupazione raggiunge (in termini destagionalizzati) 2.136.000 unità, con un aumento dell'1,1 per cento rispetto al primo trimestre (+24.000 unità). Rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente l'aumento è del 13,8 per cento.

L’incremento della disoccupazione si concentra nel Nord (+115 mila unità) tra gli ex-occupati; nel Centro (+27 mila unità) e nel Mezzogiorno (+112 mila unità) riguarda soprattutto le persone in cerca del primo impiego ed ex-inattive con precedente esperienza.

La crescita tendenziale del lavoro autonomo (+0,9 per cento, pari a +55 mila unità), concentrato in quello senza dipendenti, si accompagna ad un’ulteriore e forte flessione delle posizioni alle dipendenze (-1,4 per cento pari a -249 mila unità).



Obiettivo lavoro

Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2010 alle 15:15 sul giornale del 24 settembre 2010 - 748 letture