SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Facebook e Google per i bambini di tutto il mondo

2' di lettura
3007

Google per l'infanzia

La Convenzione per i diritti dell'infanzia è stata approvata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre del 1989 a New York ed è entrata in vigore il 2 settembre 1990. Da allora il 20 novembre si festeggia la giornata dell'infanzia.

La Convenzione rappresenta lo strumento normativo internazionale più importante e completo in materia di promozione e tutela dei diritti dell'infanzia. E' e uno strumento giuridico vincolante per gli Stati che la ratificano. L'Italia ha ratificato la Convenzione il 27 maggio 1991 con la legge n. 176 e a tutt'oggi 193 Stati, un numero addirittura superiore a quello degli Stati membri dell'ONU, sono parte della Convenzione.

Secondo la definizione della Convenzione sono "bambini" gli individui di età inferiore ai 18 anni (art. 1), il cui interesse deve essere tenuto in primaria considerazione in ogni circostanza (art. 3). La Convenzione, tra le atre cose prevede la tutela il diritto alla vita (art. 6), nonché il diritto alla salute e alla possibilità di beneficiare del servizio sanitario (art. 24), il diritto di esprimere la propria opinione (art. 12) e ad essere informati (art. 13). I bambini hanno diritto al nome, tramite la registrazione all'anagrafe subito dopo la nascita, nonché alla nazionalità (art.7), hanno il diritto di avere un'istruzione (art. 28 e 29), quello di giocare (art. 31) e quello di essere tutelati da tutte le forme di sfruttamento e di abuso (art. 34). La Convenzione sollecita i Governi ad impegnarsi per rendere i diritti in essa enunciati prioritari e per assicurarli nella misura massima consentita dalle risorse disponibili.

Google, come fa spesso per festeggiare date particolarmente significative, ha dedicato il suo logo ai bambini. Molto più particolare l'iniziativa nata spontaneamente su Facebook. Tanti utenti hanno iniziato a cambiare la propria foto con l'immagine di uno dei cartoni animati della propria infanzia, accompagnata da una frase significativa: "Sosteniamo la settimana dei diritti all'infanzia. Dal 15 al 20 novembre cambia la foto del tuo profilo di Facebook con quella di un EROE DEI CARTONI ANIMATI della tua infanzia e invita i tuoi amici a fare lo stesso! In questi giorni si terrà... la settimana dei diritti d'infanzia!"

Ad occhio si può sostenere che almeno un terzo dei 17 milioni di utenti FaceBook in Italia abbiano cambiato la loro immagine del profilo con quella di un cartone, ovvero oltre 5 milioni e mezzzo di persone, tra cui anche alcuni nomi di spicco.

Rimane il dubbio se tutta questa mobilitazione porti qualche benificio ai bambini che in tutto il mondo continuano ad essere sfruttati.





Google per l'infanzia

Questo è un articolo pubblicato il 20-11-2010 alle 22:31 sul giornale del 22 novembre 2010 - 3007 letture