SEI IN > VIVERE ITALIA > POLITICA
articolo

Adolfo Urso (Fli): è nato il terzo polo, unione tra Fli, Udc, Api e Mpa

1' di lettura
1020

adolfo urso

Da 15 dicembre il Fli, l'Udc, l'Api e l'Mpa agiranno come una forza unica: saranno unite in un unico polo. Sembra essere la reazione alla vittoria del Governo dei deputati delusi.

L'ha annunciato mercoledì il coordinatore del Fli, Adolfo Urso, alla conferenza stampa indetta dai vari leader dei partiti: Gianfranco Fini di Futuro e Libertà, Pierferdinando Casini dell'Unione di Centro, Francesco Rutelli di Alleanza per l'Italia e Raffaele Lombardo per il Movimento per le Autonomie (rappresentato alla conferenza da Giovanni Pistorio, presidente dell'Mpa).

"Da domani agiremo insieme in Parlamento e nel Paese – ha affermato Urso – e tenteremo il possiblie per mantenere un comportamento coerente e responsabile, valutando i provvedimenti del Governo Berlusconi senza pregiudizi aggiunti".

Ancora non c'è l'idea, da parte di questi partiti, di formare un gruppo unico in Parlamento, ma comunque, dopo la conferma mercoledì della fiducia al governo Berlusconi (ottenuta per soli 3 voti) si passa alla filosofia che “l'unione fa la Forza” contribuendo a far nascere il terzo polo. È probabile che questa unione possa accogliere in futuro i deputati che sentano di non essere più in linea con il proprio partito d'appartenza.



adolfo urso

Questo è un articolo pubblicato il 15-12-2010 alle 19:00 sul giornale del 16 dicembre 2010 - 1020 letture