SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Il fisco chiede 3 miliardi al patron della Menarini Alberto Aleotti

1' di lettura
1396

Alberto Aleotti

Più di 3 miliardi di euro è la cifra che il fisco avrebbe chiesto al patron dell'industria farmaceutica Menarini, l'ottantasettenne Alberto Aleotti.

Stando all'atto emerge che, dopo alcune verifiche fatte dalla Agenzia delle Entrate, vi sarebbero delle discrepanze per quanto riguarda il patrimonio personale dell'imprenditore. Nulla a che fare, dunque, con quello della nota azienda farmaceutica.

L'inchiesta, aperta dalla procura di Firenze, riguarderebbe le accuse di truffa allo Stato e frode fiscale. Si parlerebbe di di imposte non versate all'Agenzia delle Entrate che sarebbero risarcibili tra recupero delle tasse e sanzioni con la cifra, non indifferente, di oltre 3 miliardi di euro.

Oltre al mancato versamento di imposte, il patron della Menarini non avrebbe dichiarato dei depositi del patrimonio personale di capitali detenuti all'estero che poi sono stati fatti rientrare in Italia con lo scudo fiscale.

Stando alle parole del legale Roberto Cordeiro Guerra, Aleotti al momento è solo indagato e non ancora imputato dei fatti.



Alberto Aleotti

Questo è un articolo pubblicato il 23-12-2010 alle 00:57 sul giornale del 23 dicembre 2010 - 1396 letture