SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Presidente Lula: no estradizione per Cesare Battisti

1' di lettura
1023

terrorista rosso Cesare Battisti

Il presidente brasiliano, Luiz Inacio Lula de Silva, allo scadere imminente del suo mandato avrebbe deciso di non estradare Cesare Battisti, ex terrorista rosso degli anni di piombo.

Battisti ex terrorista di nazionalità italiana è stato condannato all'ergastolo dal tribunale in Italia per l'omicidio, negli anni 70, di 4 persone. Lula ha affermato che in Italia l'uomo potrebbe essere esposto a gravi rischi, tra i quali la vita stessa.

La Corte Suprema brasiliana aveva già dato l'autorizzazione per l'estradizione, con la postilla che il presidente avrebbe preso la decisione finale entro la fine dell'anno 2010. Sembrerebbe a questo punto che il presidente brasiliano avrebbe deciso per il no all'estradizione e si per l'asilo politico, anche se la notizia non è stata ancora ufficializzata.

Battisti ex leader dei Pac si trova attualmente nel carcere brasiliano da quando la Francia, dove era diventato uno scrittore noir, concesse nel giugno 2004 l'estradizione.



terrorista rosso Cesare Battisti

Questo è un articolo pubblicato il 29-12-2010 alle 11:35 sul giornale del 30 dicembre 2010 - 1023 letture